25° Pellegrinaggio Mariano, Pollutri-Miracoli di Casalbordino

Sabato 25 maggio, si rinnova l’appuntamento mariano a Pollutri. Dalle ore 15,30, i partecipanti saranno accolti in piazza Giovanni Paolo I, per aspettare l’arrivo dell’arcivescovo padre Bruno Forte. Alle ore 17 circa, processione a piedi da Pollutri alla Basilica della Madonna dei Miracoli di Casalbordino nel segno della devozione Mariana. Il tema di questo 25° appuntamento è: “Maria Stella dell’Europa”, da lì, guidati dall’arcivescovo Padre Bruno, dal Priore della Basilica Don Paolo, dal parroco di Pollutri mons. Michele Carlucci e Don Giuliano, dal parroco di Casalbordino Don Silvio Santatovito e dai molti parroci della Diocesi Chieti-Vasto, con la partecipazione del sindaco di Pollutri Antonio Di Pietro e di Filippo Marinucci sindaco di Casalbordino, con altri sindaci dei Comuni limitrofi e il comandante Nicola Zanni della locale stazione dei carabinieri, a piedi faranno i circa 4 chilometri del percorso fino al piazzale della Basilica Mariana.

Padre Bruno con questo messaggio, invita le parrocchie della diocesi ad essere caritatevoli verso tutti i bisognosi. Il Vangelo che più esalta la figura di Maria è quello di Luca. Un angelo preannuncia la nascita prodigiosa di Gesù a Maria stessa, che accetta di essere madre del figlio di Dio. Maria si definisce «serva del Signore».

Un atto di devozione che si ripete ormai da 25 anni, sulle orme di Alessandro Muzio, il contadino che nel 1576 ricevette l’apparizione della Madonna nel luogo dove ora sorge la Basilica della Madonna dei Miracoli. I fedeli provenienti da tutta la diocesi di Chieti-Vasto e dalle parrocchie della vicina regione del Molise. Il pellegrinaggio di anno in anno si arricchisce di fedeli e pellegrini che arrivano da diverse regioni, un percorso di fede, un patrimonio del nostro territorio. A garantire la sicurezza e la serenità della passeggiata in onore della Madonna, la protezione civile “Madonna dell’Assunta di Casalbordino, i carabinieri della locale stazione e la Croce rossa di Casalbordino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *