Presidio di protesta della Polizia Penitenziaria a Pescara

Presidio di protesta del personale della Polizia Penitenziaria in forza alla Casa Circondariale di Pescara il prossimo 24 maggio davanti al Provveditorato Amministrazione Penitenziaria Lazio–Abruzzo-Molise in via Via Alento. La protesta si è resa necessaria a causa della decisione unilaterale della Direzione della Casa Circondariale di modificare i turni di servizio portandoli da 6 a 8 ore giornaliere, per 48 settimanali a fronte delle 36 ore dovute per contratto con un unico giorno di riposo a settimana. Tale decisione aggrava la già delicata situazione del personale di Polizia Penitenziaria costretto a turni gravosi in un istituto sovraffollato (400 detenuti circa a fronte di una capienza di circa 270 posti, con presenza di un elevato numero di detenuti psichiatrici collocati negli spazi comuni) mentre il personale è sempre più ridotto a causa di pensionamenti mai sostituiti e del distacco di 18 Agenti di Polizia Penitenziaria presso servizi e uffici esterni.

Tale situazione non è più tollerabile! chiediamo alla direzione di ritirare i turni di 8 ore e di aprire un confronto per risolvere le questioni sollevate con particolare attenzione al numero di personale necessario a garantire la sorveglianza e la sicurezza dei detenuti e degli agenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *