2.000 cittadini presentano osservazioni contro la centrale idroelettrica alle Grotte di Stiffe

Oltre 2.000 cittadini, assieme a associazioni e comitati, hanno depositato al Comitato VIA regionale le proprie osservazioni contrarie al progetto per realizzare una centrale idroelettrica alle Grotte di Stiffe, intubando il Rio La Foce. Il corso d’acqua sarebbe così ridotto ad un rigagnolo. Domani, 23 maggio, si svolgerà la riunione del Comitato VIA per decidere sul progetto. Il Comitato Salviamo La Foce di Stiffe non appena letta la documentazione progettuale si è subito attivato per raccogliere le firme dei cittadini e per presentare una serie di osservazioni tecniche assieme ad associazioni e movimenti, come il Forum H2O, ed esperti del settore.

La grande risposta dei cittadini testimonia l’amore per un luogo meraviglioso posto all’interno di un Parco Regionale che non può essere depauperato anche per il suo rilievo dal punto di vista dell’economia turistica. Il Comitato VIA regionale è stato così letteralmente inondato dalle osservazioni dei cittadini – si legge in una nota diffusa oggi dal Comitato H2O -. Sono emerse molte criticità procedurali e di contenuto, riassunte in 10 punti. Auspichiamo che il Comitato respinga il progetto, noi faremo tutto quello che è democraticamente possibile fare per fermarlo qualora dovesse essere approvato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *