A S.Giovanni in Venere cantiere ancora fermo. L’Archeoclub di S.Vito chiede spiegazioni alla Provincia di Chiet

L’Archeoclub di San Vito Chietino ha inviato una lettera alla Provincia di Chieti al fine di conoscere i motivi per cui non sono ancora stati iniziati i lavori relativi all’abbattimento delle barriere architettoniche nell’abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia, nonostante il cantiere sia stato allestito da oltre un mese. «Questa situazione – spiega in una nota il presidente dell’associazione archeologica, Vito Sbrocchi – sta creando disagi in particolare ai tanti turisti e pellegrini, che arrivano quotidianamente a Fossacesia per visitare l’antico cenobio benedettino, e alle coppie di sposi che scelgono l’abbazia di San Giovanni in Venere per convolare a nozze». Ma c’è anche il grosso problema che potrebbe creare il cantiere alla festa di San Giovanni Battista, che si svolgerà il 23 e 24 giugno prossimi proprio nell’area antistante l’antica basilica. «La zona occupata dal suddetto cantiere – conclude Sbrocchi – toglie infatti lo spazio necessario per sistemare tavoli, panche e luminarie per la rituale cena della vigilia». La lettera è stata inviata per conoscenza anche al Prefetto di Chieti, alla Soprintendenza alle Belle Arti dell’Aquila e al Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *