Costa dei Trabocchi, presentato progetto per la mobilità sostenibile

nove Comuni della Costa dei trabocchi, da Francavilla al mare a San Salvo, saranno interessati al progetto di intermodalità treno-bici-autobus per dare impulso alla mobilità sostenibile. L’iniziativa è stata presentata oggi a Pescara e prevede che la bike station di Pescara sarà replicata su più stazioni della costa e consentirà di viaggiare più facilmente con agevolazioni e sconti promossi dagli operatori turistici per chi usa il trasporto pubblico e lascia l’auto a casa. Previsti sconti e agevolazioni per chi presenta il titolo di viaggio per usufruire in spiaggia dei servizi legati alla balneazione.

I centri interessati sono Ortona, San Vito Chietino, Rocca San Giovanni, Fossacesia, Torino di Sangro, Casalbordino, Vasto e San Salvo, molti dei quali, soprattutto quelli tra San Vito Marina e Fossacesia, la parte più caratteristica della Costa dei Trabocchi, sono alle prese con il problema parcheggi. Con il progetto, si darà maggiore impulso alla cosiddetta green mobility o mobilità sostenibile.

All’iniziativa hanno preso parte: Mauro Febbo, assessore al turismo per la Regione Abruzzo; Lido Legnini, vice presidente CCIAA Chieti-Pescara; Roberto Di Vincenzo, presidente del GAL Costa dei Trabocchi; Alfonso Di Fonzo, Polo Inoltra e presidente autolinee Di Fonzo; Claudio Ucci, DMC Hadriatica, e Leone Cantarini, presidente dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano.

Alla presentazione del progetto c’erano anche rappresentanti della Provincia di Chieti, Trenitalia, RFI, TUA, Sangritana, Cerella, PMC Polo turismo, DMC Costa dei Trabocchi, DMC Terre del Sangro Aventino, FIBA Balneari, associazione A.mare e diversi operatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *