Tutela risorsa ambientale, Grippa (M5S): “All’Abruzzo più di 9 milioni”

“I primi 263 interventi per il contrasto al dissesto idrogeologico e per la tutela della risorsa ambientale, finanziati dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, sono un’importante notizia per il nostro territorio. Dal contenuto del Piano Stralcio 2019, firmato dal Ministro Costa, si evince lo straordinario lavoro portato avanti da tutto il Ministero. Grazie a questi fondi i comuni potranno avviare progetti necessari riguardanti le aree colpite da alluvioni, frane o erosione marina”.
Lo afferma in una nota Carmela Grippa, deputata del MoVimento 5 Stelle.
“Una straordinaria notizia anche per tutti gli abruzzesi, considerando che alla nostra Regione saranno erogati più di 9 milioni di euro, fondi che saranno investiti per portare a compimento ben 12 interventi che ritengo essere essenziali per la salvaguardia e tutela del nostro territorio. L’eccellente lavoro del Ministero ha tenuto conto perfettamente delle criticità di tutte le regioni del Paese. Riguardo i comuni abruzzesi le ripartizioni sono le seguenti: quello di Vasto vedrà la messa in opera di un progetto per il consolidamento della Via Adriatica (Parco delle Lame), per il quale il Ministero ha stanziato 370mila euro. Per il comune di Gissi verrà erogato un milione di euro per il completamento delle opere di consolidamento abitato, in località Muttello, lavori che interesseranno il 2^lotto 5^stralcio. Opere di consolidamento verranno effettuate, inoltre, nel comune di Fresagrandinaria, in località Pagliarini, per il quale il Ministero ha stanziato fondi pari a 738mila euro. Un ulteriore intervento di consolidamento interesserà la SS 16 Adriatica km 494, a Torino di Sangro in località Lago Dragoni.
Altri interventi sono previsti inoltre per i seguenti comuni: Lettomanoppello, Sante Marie, Casalincontrada, Casalanguida, Fossa, Capistrello, Città Sant’Angelo e Gessopalena. Azioni di importante valore che ci fanno comprendere l’attenzione dello Stato nei confronti delle piccole realtà comunali, attraverso interventi mirati e che puntano alla tutela ambientale del nostro territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *