Lanciano, messa in sicurezza scuole e bando per trasporto scolastico e mensa

Dopo il via libera al bando per procedere agli interventi per la messa in sicurezza della scuola elementare Olmo di Riccio e della scuola d’infanzia Errico D’Amico per poco meno di due milioni di euro, l’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Lanciano ha pubblicato gli avvisi relativi alle iscrizioni ai servizi di mensa e trasporto comunale per l’anno scolastico 2019-2020.

Per tornare ai lavori nei due plessi scolastici il termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse per i lavori relativi alla scuola d’infanzia “Errico D’Amico” è fissato alle ore 13 di mercoledì 17 luglio, con eventuale sorteggio giovedì 18; il termine per la scuola Olmo di Riccio è fissato alle ore 13 di giovedì 18 luglio, con eventuale sorteggio venerdì 19. La proposta di aggiudicazione dei lavori, che avverrà con il criterio del prezzo più basso, dovrà essere formulata entro il 19 agosto, come da disciplinare di finanziamento. I progetti esecutivi dei due interventi sono stati approvati dalla giunta comunale nel mese di giugno.

Le domande per il servizio mensa e trasporto scolastico devono essere presentate entro mercoledì 31 luglio, allegando l’ISEE familiare per la determinazione delle tariffe, invariate rispetto all’anno scorso. I servizi saranno erogati in compartecipazione di spesa con l’utente, che dovrà contribuire con una tariffa determinata in base all’ISEE del nucleo familiare e secondo gli importi indicati nelle tabelle consultabili ai link www.bit.ly/tariffemensa2019 e www.bit.ly/tariffetrasportoscolastico2019. Per la mensa l’importo è da considerarsi a pasto e va da 0 a 4,60 euro, a seconda della fascia ISEE di appartenenza. Per il trasporto scolastico l’importo annuale va da 0 a 320 euro, sempre secondo la fascia ISEE di appartenenza, con la possibilità di pagare in due rate. Sono previste agevolazioni per i diversamente abili e la riduzione della tariffa del 50% dal secondo figlio in poi. Per quanto riguarda il servizio di ristorazione scolastica, la domanda di iscrizione deve essere presentata solo dalle famiglie che richiedono di fruirne per la prima volta, come ad esempio gli iscritti al primo anno della scuola dell’infanzia e gli iscritti al primo anno della scuola primaria che prevede la refezione scolastica. Le famiglie già iscritte al servizio dovranno produrre l’attestazione ISEE per avvalersi delle agevolazioni tariffarie previste in base alla propria posizione economica. In caso di mancata presentazione dell’ISEE verrà applicata la tariffa massima. Per ogni ulteriore informazione e la consegna delle credenziali che danno accesso al portale di gestione automatizzata del servizio di ristorazione per verificare le assenze, la tariffa applicata e la situazione dei pagamenti è possibile rivolgersi al personale dell’ufficio Mensa che si trova nei locali della ex Casa di Conversazione, in Piazza Plebiscito. Per il trasporto scolastico è necessario che le famiglie che intendano avvalersi del servizio presentino domanda entro il 31 luglio per organizzare al meglio gli itinerari dei mezzi di trasporto. È possibile scaricare i modelli di domanda per l’accesso ai servizi ai link www.bit.ly/trasportoScolastico2019 e www.bit.ly/mensascolastica2019 o ritirarli in formato cartaceo nell’Ufficio URP in Municipio (dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30; martedì e il giovedì anche dalle 16 alle 17,30). Le domande, con certificazione ISEE in corso di validità allegata, dovranno essere presentate al Comune entro e non oltre mercoledì 31 luglio 2019 all’Ufficio U.R.P. (Ufficio Relazioni con il Pubblico) o tramite pec all’indirizzo comune.lanciano.chieti@legalmail.it .

“Confermiamo questi importanti servizi per le famiglie con una sostanziosa partecipazione alla spesa del Comune. Abbiamo tenute invariate le tariffe rispetto allo scorso anno, quando alzammo la soglia di esenzione del servizio mensa da 2000 a 3500 euro e inserimmo e per la prima volta l’esenzione anche per il servizio trasporto. È un segno concreto e tangibile della vicinanza alle famiglie della nostra Amministrazione”, dichiara l’Assessore alla Pubblica Istruzione Giacinto Verna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *