Spaccio di droga, un arresto e una denuncia dei carabinieri di Lanciano

Nuovo colpo al traffico di stupefacenti nella zona Frentana. I Carabinieri della Compagnia di Lanciano, agli ordini del Capitano Vincenzo Orlando, ieri mattina, nell’ambito di un ampio servizio coordinato disposto nel territorio di competenza ed in particolare tra Casoli ed Altino, area che negli ultimi tempi ha fatto registrare una accertata sensibilità alla fenomenologia dello spaccio di stupefacenti hanno dato corso a due decreti di perquisizione personali e locali, a carico di altrettante persone, emessi dalla Procura della Repubblica di Lanciano. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia frentana, coordinati dal Capitano Massimo Canale, collaborati dai colleghi delle Stazioni dipendenti e dal personale del Nucleo cinofili di Chieti intervenuti con il cane antidroga, hanno eseguito un’operazione frutto di investigazioni durante oltre un mese. E’ stata eseguita una perquisizione presso un’abitazione di Torino di Sangro, in uso a Mirko Marchetti, 31 enne di Tornareccio, dove i militari dell’Arma hanno rinvenuto nella sua camera da letto, nascosa nel comodino, due buste in cellophane contenenti complessivi gr. 400 di marijuana, un borsello con altri 20 grammi di hashsish, un bilancino di precisione, materiale per confezionare le dosi, appunti vari e la somma contante di euro 800; all’interno del bagagliaio della sua autovettura Lancia Libra, parcheggiata nei pressi della dimora, è stato trovato anche un pugnale del genere proibito con una lama di cm.20 che lo stesso deteneva illegalmente.

Nel garage dell’abitazione di H. S., 26enne albanese residente ad Altino, invece, il cane antidroga ha fiutato la presenza di 40 grammi di marijuana nascosta in un armadietto metallico. Tutto quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e posto a disposizione delle competenti autorità giudiziarie, mentre il Marchetti è stato dichiarato in stato arresto per detenzione ai fini dello spaccio dello stupefacente e porto abusivo di arma ed il H.S. denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio. In attesa dell’udienza di convalida, prevista per la mattinata odierna presso il Tribunale di Vasto, il Marchetti è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. Proseguono gli accertamenti da parte dei Carabinieri non potendosi escludere che vi siano dei collegamenti con i precedenti recuperi di droga nella stessa area territoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *