Prima prova del concorso, con metà canditati, per ostetriche della Asl Lanciano Vasto Chieti

Al via oggi il tanto atteso concorso per ostetriche indetto dalla Asl Lanciano Vasto Chieti. A sorpresa, si è presentata la metà dei candidati attesi, visto che hanno risposto all’appello in 407, a fronte dei 1.041 che avevano presentato domanda. Diversamente dalla convinzione comune che riconduce al genere femminile tale professione, tra i banchi c’erano anche alcuni concorrenti maschi.

La selezione, che si è svolta al Pala Dean Martin di Montesilvano, è iniziata con la prova scritta, quesiti a risposta aperta, da concludere in due ore di tempo;  seguiranno, nelle prossime settimane, quella pratica e l’orale. A conclusione delle procedure, entro il 2019 saranno assunti con contratto a tempo indeterminato i primi dieci in graduatoria, ma il piano del fabbisogno elaborato dalla Direzione Risorse umane della Asl, ha previsto altre 14 unità da collocare nelle strutture aziendali nei prossimi anni, secondo le necessità. 

Entro l’anno saranno portati a compimento anche gli altri due maxi concorsi banditi, per infermieri e tecnici di radiologia. Non appena sarà completata la formalizzazione delle commissioni esaminatrici, partirà la convocazione per la pre selezione, necessaria viste le migliaia di domande pervenute. La data sarà pubblicata in Gazzetta ufficiale, oltre che sul sito Internet www.asl2abruzzo.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *