Contestatori in azione al Twin Beach di Fossacesia Marina per la visita (saltata) di Salvini

Era tutto pronto a Fossacesia per la visita, rimandata all’ultimo momento, del ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini. Le fibrillazioni nel governo, hanno costretto il vice premier a rinunciare agli appuntamenti fissati tra Fossacesia Marina e San Salvo, confermando solo quella di Pescara.

Tutto era pronto alla Marina di Fossacesia, dove Salvini avrebbe dovuto  tenere un discorso e pranzare. Pronti anche i contestatori che, per la verità non mancano mai, ovunque il titolare dell’Interno vada. Così nella notte, al Twin Beach, lo stabilimento che si trova nella zona nord della località balneare della Costa dei Trabocchi e di cui è titolare Donato Di Campli, avvocato e noto procuratore di alcuni importanti calciatori, qualcuno ha hanno lanciato sassi ed escrementi, con tanto di messaggi e slogan all’indirizzo del numero uno della Lega, che avrebbe dovuto incontrare i cittadini proprio lì, per poi pranzare sul Trabocco Punta Punciosa, che sorge a poca distanza, e di proprietà dell’assessore, in quota Lega, al Comune di Fossacesia, Giovanni Finoro.

L’episodio è stato fotografato e commentato duramente dallo stesso Di Campli, che tra l’altro, nella zona sud del Lungomare di Fossacesia, gestisce insieme alla moglie Simona, il Supporter Beach, divenuto il locale punto di riferimento della Costa dei Trabocchi. Di Campli, ovviamente, non si è limitato solo a deplorare quanto avvenuto ma ha chiamato anche i Carabinieri, che ora stanno svolgendo delle indagini sull’accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *