Cantina Frentana e Cantina Sangro si associano per iniziare una nuova stimolante avventura

Le grandi sfide non si vincono restando soli, ma con una unione stabile e duratura. Da questa attenta valutazione parte la nuova avventura intrapresa dalla Cantina Frentana, di Rocca San Giovanni, che ha avviato un interessante percorso condiviso con la omologa Cantina Sangro di Fossacesia.

«L’obiettivo – dice soddisfatto Carlo Romanelli, presidente della Cantina Frentana – è quello di intraprendere un cammino diverso dal solito. Oggi le nostre due storiche cantine vogliono sperimentare una cooperazione che sarà sicuramente un’esperienza positiva e nuova in terra d’Abruzzo. È noto a tutti che per raggiungere importanti obiettivi la strada giusta da percorrere è solo questa».

Il cavallo di battaglia delle due cantine associate è sicuramente la nuova linea Sangro, con gli ottimi vini Cerasuolo d’Abruzzo e Pecorino, bottiglie che sono già regolarmente esportate con successo all’estero ed in particolare in Europa in America.

«Il nostro scopo – ha aggiunto Romanelli – è quello di fare un nuovo modo di cooperazione, priva di campanilismi, retorica e compromessi, ma sicuramente con idee ben chiare». Rocco Romano, presidente della Cantina Sangro, sottolinea invece che le due cantine associate hanno ovviamente storie diverse, ma che da sempre stessi identici valori. «La fusione delle due cantine è l’obiettivo che perseguo da anni – precisa Romano – traguardo che finalmente ho potuto realizzare solo oggi in quanto di recente eletto presidente della Cantina Sangro. La fusione è, in un certo qual modo, anche una sorta di ripartenza da un momento difficile superato anche grazie ai soci che hanno creduto e credono ancora oggi in questo importante progetto». Nasce insomma una nuova forza, due cooperative, Cantina Frentana e Cantina Sangro, che intraprendono un percorso insieme che li porterà sicuramente verso un futuro migliore. Condividere un progetto vuol dire essere più forti. Questa esperienza tra le due storiche cantine porterà certamente all’inizio di un nuovo e stimolante percorso nel mondo della cooperazione in Abruzzo, dove si vince e si va lontano solo se si lavora insieme e con gli stessi obiettivi per valorizzare prodotto, territorio e persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *