Droga e articoli contraffatti sequestrati dalla Finanza al concerto Jova Party di Montesilvano

40 grammi di droga, tra marijuana, hashish e cocaina sequestrati; controllati venditori ambulanti e confiscata merce contraffatta. Questo il bilancio dell’attività svolta dagli uomini del comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara, durante il Jova Party , a Montesilvano. La Finanza, oltre a partecipare ai servizi di ordine pubblico, ha predisposto un piano di interventi atti a tutelare gli spettatori contro ogni forma di attività illecita, spesso connessa ad eventi di tale genere. I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria hanno effettuato controlli a contrasto dello spaccio e utilizzo di sostanze stupefacenti per contrastare la vendita di articoli contraffatti.

L’attività antidroga, svolta con l’ausilio di unità cinofile del locale Gruppo, ha consentito di sottoporre a sequestro di droga e a segnalare alla locale Prefettura 3 soggetti di nazionalità italiana. Lo stupefacente è stato, in buona parte, recuperato nella zona dei varchi di accesso all’evento dove, molto verosimilmente, i possessori se ne sono liberati alla vista delle unità cinofile.

Sempre nella stessa zona, sono stati scoperti 4 ambulanti intenti a vendere circa 200 capi contraffatti, recanti il logo del cantante, in violazione alle norme che tutelano i diritti d’immagine ed i marchi registrati.

Nel corso delle operazioni, sono state, altresì, individuate 5 persone in possesso di altrettanti “pass” di servizio contraffatti, recanti il logo del “JOVA BEACH PARTY”, utilizzati per accedere gratuitamente all’area adibita all’evento musicale per vendere abusivamente bevande e giubbini antipioggia.

I responsabili sono stati deferiti alla locale Procura per i reati di contraffazione e falsità materiale ed i “pass” sottoposti a sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *