L’Udc abruzzese alla Festa nazionale del partito, a Fiuggi. Al lavoro per un nuovo centro e sulla convivenza con la coalizione di centrodestra in Regione

A Fiuggi, in occasione della Festa Nazionale dell’UDC che si svolgerà domani e domenica 15 settembre presso il Parco della Fonte Anticolana, la delegazione abruzzese affronterà anche le questioni legate ai rapporti con le altre forze di centrodestra che sostengono il Governo Regionale e alcune amministrazioni locali in Abruzzo.

Lo ha annunciato il Coordinatore Regionale, Enrico Di Giuseppantonio. L’Udc, come si sa, in queste ultime settimane è rimasto tagliato fuori dagli incontri organizzati dalla coalizione di centro destra che sostengono il Presidente della Regione, Marco Marsilio, su alcune decisioni importanti. Pur avendo offerto il suo contributo al successo elettorale del Governatore ed eletto Marianna Scoccia in Emiciclo, il partito subisce l’ostruzionismo di altre forze della compagine. Per amor del vero, non è da oggi: già prima delle consultazioni regionali l’Udc ha dovuto scavalcare più d’un muro per far sentire la propria voce. Così, la folta rappresentanza di delegati e simpatizzanti abruzzesi che ha raggiunto il centro termale in provincia di Frosinone, porterà all’attenzione del Segretario Nazionale, Lorenzo Cesa, la questione, tra l’altro già affrontata alcuni giorni fa dalla Direzione Regionale.

E’ una grande occasione di confronto per fare la sintesi sulla nostra presenza e sui programmi che desideriamo portare avanti per i nostri territori – sottolinea il segretario Di Giuseppantonio -. L’Udc deve dare risposte ai cittadini e lavorare sul territorio, sui temi che più sono sentiti dalla popolazione, quali sicurezza, lavoro, sanità, ambiente, sviluppo. Ha uomini e donne in Abruzzo preparati e capaci per portare avanti una buona azione politica ed amministrativa. Sono tutti elementi determinanti per rilanciare un ‘centro’ forte e coeso nella nostra regione, che sia un punto di riferimento per tutti e per i cattolici-moderati e liberali”.

Dunque, si getteranno le basi per creare le premesse per creare una forza di centro in Abruzzo, una “Forza della ragionevolezza” come dal titolo scelto per la Festa di Fiuggi .

Oggi, più di ieri, quella della ragionevolezza è un’esigenza imprescindibile nella politica – conclude il Segretario Regionale Di Giuseppantonio -. E’ nel Dna del nostro partito e ha sempre dettato tutte le nostre iniziative. Crediamo fortemente nel rapporto umano, nella solidarietà, nell’immenso valore della comunità unita e serena. Difendiamo con decisione questi valori, che sosteniamo senza urlare ed evitando di usare come armi i social. Crediamo fortemente nel dialogo, nel rispetto e nella collaborazione e siamo sicuri che attorno al nuovo progetto politico saranno in tanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *