Camminata fra gli Ulivi, c’è anche Fossacesia

Anche quest’anno Fossacesia ha deciso di aderire alla Camminata fra gli Ulivi, l’iniziativa organizzata dall’Associazione Città dell’Olio per far conoscere gli ulivi e l’olio, nelle loro specificità. L’evento a carattere nazionale, che si svolgerà il prossimo 27 Ottobre, è giunto alla terza edizione ed ha visto nel corso del tempo una sempre maggiore partecipazione da parte non solo di appassionati, ma anche semplicemente di persone che, incamminandosi attraverso percorsi di campagna, possono scoprire i vari tipi di olivo e le proprietà di ciascuno di esso.
“Abbiamo deciso di partecipare nuovamente alla Camminata perché riteniamo che oltre ad essere un momento piacevole di socializzazione ed un’occasione per stare all’aria aperta, sia anche un’opportunità unica per conoscere il nostro “oro”, ossia l’olio, che ogni giorno è sulle nostre tavole – dichiara Di Giuseppantonio.
La Camminata si svolgerà fra gli uliveti che caratterizzano il paesaggio di Fossacesia, partendo dall’Abbazia di San Giovanni in Venere, straordinario monumento di origine benedettina dove tra l’altro è presente un ulivo secolare, per diramarsi lungo le strade di campagna, accompagnati dall’agronomo Dott. Mario Di Pardo che spiegherà ai partecipanti tutte le qualità dei vari ulivi che caratterizzano il nostro territorio. Saranno coinvolti nell’iniziativa i vari frantoi del territorio che faranno conoscere le loro eccellenze.
“Ringrazio sin da ora tutti i frantoiani che collaboreranno per la Camminata fra gli ulivi – dichiara Alberto Marrone, Consigliere delegato alla Città di identità – far conoscere il nostro “oro” è non solo un modo per far comprenderne le qualità eccellenti, ma è anche un valido strumento di promozione territoriale. “Fossacesia è davvero un territorio fortunato – conclude Di Giuseppantonio – in cui sono presenti tutti gli elementi per fare turismo: l’Abbazia di San Giovanni in Venere è uno dei monumenti più belli d’Abruzzo in cui ogni anno vengono a far visita circa 15.000 visitatori. Abbiamo un mare di eccellenza, bandiera blu da 18 anni. Abbiamo un’enogastronomia da fare invidia, con i suoi prodotti, olio e vino in particolare, che veramente possono fare da attrattore per i turisti. Spetta a noi saper farci conoscere ed iniziative come queste servono proprio a questo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *