Vertenza Pilkington, prorogata la cassa integrazione a 55 lavoratori

Prorogata fino al prossimo 10 novembre la cassa integrazione per 55 lavoratori della Pilkington. A Roma, presso la sede del Ministero del Lavoro per la Pilkington è stato raggiunto l’accordo prima della scadenza della cassa integrazione straordinaria, che avrebbe portato ad un probabile licenziamento dei lavoratori il prossimo 24 settembre. All’incontro presenti l’azienda, la Regione Abruzzo, rappresentata dagli assessori alle attività produttive Mauro Febbo, e al Lavoro, Piero Fioretti, e i sindacali. Al vertice, anche una rappresentanza della Regione Piemonte anch’essa alle prese con la questione esuberi. A convincere il Ministero, il piano industriale approvato lo scorso anno dalla Pilkington, gli investimenti e l’importanza delle ricadute occupazionali. Si tratta di una proroga breve ma importante perchè consente di andare avanti nel ricercare ulteriori soluzioni. Nel tavolo ministeriale è stato stabilito anche che le parti dovranno incontrarsi entro il 10 novembre per un nuovo esame congiunto sul futuro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *