Presentazione del progetto di MiBACT e SIAE al Comprensivo 1 di Pescara

Domani, 30 settembre alle ore 17 a Pescara, in via Luigi Einaudi 1, nell’aula Magna del Comprensivo 1 “Foscolo-Fermi” sarà presentato il Progetto “A Seminar teatro”, nell’ambito dell’iniziativa relativa al bando SIAE, di concerto col MiBACT,” Per chi crea” rivolto alle seconde classi della Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto. Saranno presenti l’Amministrazione Comunale di Pescara, partner del Progetto, i docenti referenti e i responsabili della Compagnia Florian Metateatro, curatrice dell’aspetto strettamente artistico.

“Per Chi Crea” è un programma promosso da SIAE a supporto della creatività e della promozione culturale dei giovani. Il bando, cui ha partecipato il Comprensivo 1 di Pescara del dirigente Scolastico: Teresa Ascione, prevede il finanziamento di progetti volti al rafforzamento della formazione e della promozione culturale nelle scuole pubbliche italiane, eventualmente in collaborazione con altri soggetti specializzati. La proposta progettuale riguarda la realizzazione e il rafforzamento di un percorso formativo-creativo in uno dei seguenti settori artistici: Arti visive, performative e multimediali – Cinema – Danza – Libro e lettura – Musica – Teatro. E proprio sul Teatro la scuola pescarese è riuscita a classificarsi tra le prime, assicurandosi il relativo finanziamento.

Nessun contributo finanziario sarà, pertanto, richiesto ai ragazzi e alle loro famiglie.

I giovani saranno impegnanti nel corso dell’anno scolastico in molteplici attività a carattere laboratoriale, dirette al potenziamento delle capacità creative ed espressive, con particolare riferimento al linguaggio teatrale.

I ragazzi saranno impegnati sia al mattino sia nelle ore pomeridiane e serali.

Una rappresentazione teatrale, aperta alla comunità scolastica, nonché al territorio tutto, concluderà a fine maggio i lavori.

Parte così quest’altra prestigiosa iniziativa che il Comprensivo n.1 di Pescara ha saputo ideare, progettare e realizzare con impegno e determinazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *