Rifiuti a Lanciano, multe salate a chi non differenzia correttamente

Pronte le multe per chi non differenzia correttamente lo smaltimento dei rifiuti. E’ il provvedimento che ha deciso la EcoLan, che in questi ultimi giorni ha deciso di non ritirare l’indifferenziata in alcuni condomini della città a causa di irregolarità nel conferimento dei rifiuti da parte di moltissimi cittadini. Una situazione che, chiaramente, ha creato problemi e relative lamentele. Lo stop, però, si è reso necessario perché in effetti c’è chi inserisce nei cassonetti, colorati e ben distinguibili, scarti che andrebbero separati a seconda della tipologia. Tolta la percentuale, si presume bassa, di chi ignora volutamente le indicazioni su come eseguire un corretto smaltimento, evidentemente proprio su questo aspetto c’è da svegliare l’attenzione delle famiglie, in particolare quelle che vivono nei condomini. La EcoLan ha quindi deciso di distribuire buste con codice a barre, in modo da poter risalire facilmente all’utente ‘distratto’ e di multare quei condomini (ammende da 50 a 500 euro) nei quali vengono riscontrate trasgressioni. Le novità sono state illustrate oggi in una conferenza stampa che si è tenuta nel Comune di Lanciano alla presenza dell’assessore all’Ambiente, Davide Caporale e del direttore tecnico di Ecolan, Gabriele Di Pietro. La società ha anche annunciato che nei prossimi giorni provvederà al ritiro dell’indifferenziato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *