FP CGIL e CISL FP a muso duro contro la AUSL di Pescara

Le segreterie FP CGIL e CISL FP, hanno formalmente diffidato il Direttore Generale della AUSL di Pescara per aver indetto un avviso interno per il conferimento di incarico di organizzazione del ruolo sanitario – pianificazione e controllo attività di assistenza diretta e di supporto aree ospedaliera e territoriale.

“In barba alle più elementari regole di buone relazioni sindacali, previste da CCNL Comparto Sanità vigente, la direzione della AUSL di Pescara attraverso la delibera n. 1257 del 23 ottobre 2019, ha reso pubblico quanto è nelle sue intenzioni, ossia sovrapporre l’incarico della pianificazione e controllo alle attività di assistenza e di supporto alle aree ospedaliere e territoriali ad altro già esistente, creando di fatto doppioni per la spesa pubblica. Tutto ciò – scrivono le due sigle -, logicamente senza aver preventivamente informato le parti sindacali e senza aver dato luogo al confronto previsto dal CCNL vigente per la materia specifica. Non solo, la direzione, nonostante il CCNL è chiaro sulle materie oggetto di contrattazione con le organizzazioni sindacali e la RSU, dimentica che il fondo condizioni di lavoro e incarichi, nonché il fondo premialità dei dipendenti della AUSL di Pescara, sono oggetto di contrattazione con le parti sindacali. Le Segreterie di FP CGIL e CISL FP, sono stanche di evidenziare e di sollecitare a mezzo di note ufficiali la direzione della AUSL di Pescara sulle cose che purtroppo non vanno all’interno dell’azienda e soprattutto sono sconcertate di fronte alle tante mancate risposte. Quindi, è intenzione di queste segreterie, cambiare atteggiamento di fronte all’indifferenza che questa Direzione mostra nei confronti della RSU, essendo essa espressione delle lavoratrici e dei lavoratori della AUSL di Pescara, nonché nei confronti delle stesse OO.SS. Pertanto FP CGIL e CISL FP preannunciano che, in caso di non recepimento della formale diffida presentata in data odierna a loro firma, saranno intraprese tutte le azioni sindacali e non a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori della AUSL di Pescara”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *