La Giunta regionale approva seconda postazione territoriale 118 per Lanciano

La giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Salute Nicoletta Verì, ha approvato la delibera che prevede l’attivazione della seconda postazione territoriale del 118 nel Comune di Lanciano, con operatività h24.

Il provvedimento fa seguito al parere tecnico positivo formulato il 30 agosto scorso dal Crea, il comitato regionale emergenza-urgenza Abruzzo, che si è espresso favorevolmente all’attivazione di “una postazione aggiuntiva con infermiere e operatività h24 nel territorio del Comune di Lanciano”.

La seconda postazione, che va ad aggiungersi a quella di soccorso avanzato h24 già esistente, fornirà un valido contributo al superamento di alcune criticità della copertura assistenziale nell’area Frentana, che conta 34

Comuni e una popolazione di poco inferiore ai 100mila abitanti (il dato è riferito al bacino dell’ospedale Renzetti), con un’alta percentuale di anziani residenti in centri dell’entroterra con viabilità disagevole.

“Con la seconda postazione – sottolinea Verì – andremo a migliorare i tempi di intervento, a garanzia di una più tempestiva assistenza ai pazienti in sicurezza”.

Da luglio 2018 ad agosto 2019 la prima unità medicalizzata 118 di Lanciano ha effettuato 2688 uscite, di cui 720 in codice rosso e 1848 in codice giallo, mentre quelle in codice verde sono state 120.

“Numeri – aggiunge l’assessore Nicola Campitelli– che dimostrano quanto fosse importante istituire la seconda postazione h24: questo governo regionale ci ha creduto fino in fondo e ha approvato un provvedimento suffragato da evidenze tecniche che ci hanno consentito di inserire il servizio all’interno del piano regionale delle postazioni del Sistema Territoriale 118 Abruzzo Soccorso”.

Sono estremamente soddisfatto di apprendere che finalmente l’Assessore Verì abbia mantenuto l’impegno preso in Consiglio regionale, a seguito della mia interpellanza di luglio, attivando la postazione 118 a Lanciano H24 e rendendo operativa di fatto per l’intera giornata la seconda ambulanza del territorio. Una battaglia che ho iniziato insieme a tanti altri come semplice cittadino impegnato sul territorio e che ho portato in Consiglio regionale attraverso un’interpellanza una volta eletto portavoce nel M5S”, lo afferma il Vice Presidente della commissione sanità Francesco Taglieri, da sempre in prima linea nella battaglia volta a dotare Lanciano di una seconda ambulanza operativa h 24. “Istituire la seconda ambulanza per 12 ore è stato un primo passo, oggi renderla operativa h 24 è la degna conclusione di una vicenda che ha visto una grande partecipazione pubblica. Il territorio a cui si fa riferimento è caratterizzato da una popolazione, una estensione e una orografia tali da richiedere due ambulanze per il servizio di emergenza 118. I numeri degli interventi confermano questo dato, così come le disposizioni emanate nel D.L. del 27 marzo 1992 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri che impone l’intervento dei mezzi di soccorso entro 8 minuti nell’area urbana, ed entro 20 minuti in area extraurbana, tempi regolarmente non rispettati nel distretto di Lanciano. Alla luce di questi fatti lo scorso luglio oltre a portare in Consiglio la questione, consegnammo oltre 1300 firme al Sindaco di Lanciano raccolte con l’Associazione Lanciano in Movimento. Oggi i cittadini hanno vinto!” conclude.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *