UDC Abruzzo: non più rinviabile la realizzazione della terza corsia sulla A14

Nove ponti sulle autostrade A1, A16 e A14 posti sotto sequestro dal Gip di Avellino nell’ambito dell’inchiesta bis sull’incidente avvenuto nel 2013, quando precipitò un autobus turistico da un ponte della Napoli-Canosa. Tre nel tratto abruzzese della A14.

Sono entrati in vigore le restrizioni al traffico con la riduzione della carreggiata a una sola corsia per ogni senso di marcia sui viadotti Colonnella, Vomano e nel teramano e Fonte dei Preti, nel territorio di Fossacesia in quanto i guard rail non sono a norma. 

E’ una situazione che provocherà serie conseguenze nei collegamenti tra Nord e Sud del nostro Paese – mette in evidenza il Segretario Regionale dell’Udc, Enrico Di Giuseppantonio -. La sicurezza ha senz’altro prevalenza su tutto e ridurre la pericolosità nel percorre la A14 è un atto dovuto. Quel che preoccupa, invece, è l’incertezza sui tempi degli interventi. Come abbiamo registrato durante il ponte di Ognissanti, assisteremo a code anche in occasione delle festività Natalizie. Auto e mezzi pesanti dovranno fare i conti con i cantieri aperti, che produrranno rallentamenti e per evitarli ci si riverserà sulle statali. Questo causerà congestionamenti alla circolazione e un inevitabile innalzamento dell’inquinamento atmosferico, in particolare nei centri abitati – avverte Enrico Di Giuseppantonio -. Tra l’altro voglio ancora una volta ricordare che lungo il tratto autostradale da Pescara a Vasto Sud in alcune zone mancano le corsie di emergenza. Tutto ciò riporta all’attenzione la necessità di valutare la realizzazione della terza corsia sulla A14, che chiedo da moltissimi anni. E’ un opera infrastrutturale indispensabile per accrescere la sicurezza e gli scambi commerciali tra il meridione d’Italia, l’Est Europa e i paesi che s’affacciano sul Mediterraneo, senza contare i benefici sul turismo. Questa richiesta – conclude il segretario regionale Udc- ha sempre trovato il massimo appoggio del mio partito ad ogni livello. Spero che trovi l’attenzione che merita da parte di tutti i deputati e senatori eletti nella nostra regione e che l’Abruzzo faccia un ulteriore passo in vanti verso la modernità“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *