Appuntamenti in Abruzzo

Tre affreschi rinascimentali presenti all’interno della chiesa di Sante Maria in Valleverde a Celano: “La Morte della Vergine”, “Lo Sposalizio della Vergine”, e “S. Girolamo” hanno avuto una seconda chance e ora, finalmente, potranno essere esibiti agli occhi dei marsicani e dei tanti turisti che visitano questa terra.  Alla presenza di Settimio Santilli, sindaco di Celano, Fabio Menicacci, segretario nazionale Ancos di Confartigianato, Federico Falcone, segretario provinciale Ancos di Confartigianato e di numerosi rappresentati delle istituzioni locali e regionali, non ultime quelle dalla Confartigianato Imprese di Avezzano, la dott.ssa Catia Cutigni, coadiuvata dalla dott.ssa Elisa Croce, sotto la guida della Soprintendenza alle Belle Arti e Paesaggi dell’Abruzzo, ha illustrato nel dettaglio l’opera di restauro che l’ha vista protagonista. Un lavoro egregio, dettagliato, minuzioso, reso possibili grazie al contributo del 2×1000 dell’Ancos di Confartigianato. Soddisfazione è stata espressa all’unanimità dagli ospiti presenti che hanno sottolineato l’importanza di valorizzare le peculiarità del territorio e di credere nell’arte come volano di economia e rinnovata unità sociale. Commozione al momento della consegna della targa che, di fatto, ha chiuso un percorso di collaborazione partito un anno fa sotto la guida di Ulderico Di Meo, a lungo presidente dell’Ancos di Confartigianato di Avezzano, scomparso in estate e tributato con un lungo e sentito applauso.

Guardiagrele, appuntamenti culturali all’Ente Mostra Artigianato Artistico Abruzzese

Guardiagrele si prepara ad ospitare due interessanti appuntamenti culturali che si svolgeranno sabato 7 dicembre. Nella ricorrenza del cinquantenario dello sbarco sulla luna e per i cinquant’anni dalla costituzione dell’Ente Mostra dell’Artigianato Artistico Abruzzese, alle ore 10.30 nella Sala “Rocco Di Giuseppe” del Palazzo dell’Artigianato in Via Roma, 26, si terrà l’incontro di Astronomi e Poeti a cui parteciperanno noti esperti di astronomia e molti poeti antologizzati. Nel corso dell’iniziativa verrà presentata l’antologia “Riprendiamoci la Luna” (Di Felice Edizioni) a cura di Dante Marianacci, Presidente della Casa della poesia in Abruzzo – Gabriele D’Annunzio. Poeta, narratore e saggista, Dante è vissuto a lungo a Pescara e da 25 anni gira il mondo come dirigente culturale del Ministero degli Affari Esteri. Ha pubblicato due romanzi, diverse raccolte di poesie e due volumi di interviste a personalità del mondo della cultura italiana e straniera. In giro per l’Europa ha organizzato molte manifestazioni dedicate all’Abruzzo e ha portato in Abruzzo, soprattutto nell’ambito dei Premi Internazionali Flaiano di Pescara, di cui è uno dei principali organizzatori, prestigiose personalità internazionali del mondo della letteratura, del cinema, del teatro e della televisione. Nel pomeriggio, nel decennale della morte di Lea Garofalo, testimone di giustizia uccisa dalla ‘ndrangheta il 24 novembre 2009, seguirà alle ore 17.30, sempre al Palazzo dell’Artigianato Sala “Rocco Di Giuseppe”, l’evento organizzato dal movimento delle Agende Rosse di Salvatore Borsellino (fratello del magistrato Paolo) gruppo “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino” Abruzzo – Chieti, dall’Istituto Superiore Statale “Algeri Marino” di Casoli e dall’Ente Mostra, con le collaborazioni delle amministrazioni comunali. All’appuntamento intitolato “Lotta alle mafie ed al femminicidio. Il coraggio di dire no. Lea Garofalo la donna che sfidò la ‘ndrangheta” saranno presenti la sorella di Lea Garofalo, Marisa, che porterà la sua testimonianza diretta e il giornalista, sceneggiatore e scrittore molisano Paolo De Chiara. Introdurrà i lavori il Presidente dell’Ente Mostra Gianfranco Marsibilio a cui seguiranno i saluti del sindaco Simone Dal Pozzo e dei dirigenti scolastici. Modera Massimiliano Travaglini del movimento Agende Rosse. 

Edizione 2020 di “Amami teatro” al Marrucino

Un viaggio nella storia del Marrucino è il filo conduttore dell’edizione 2020 di “Amami teatro” la manifestazione con la quale il teatro di Chieti apre le sue porte giorno e notte dalle 23 del 17 al 22 dicembre. Sei giorni nei quali il Teatro Marrucino si apre al pubblico per far conoscere le sue bellezze, ma anche proponendo spettacoli, musica, concerti e mostre a tutte le ore. Tutti i giorni dalle 16 fino alle 19 e poi dall’1 alle 2 di notte ci saranno tour guidati per accedere agli angoli più nascosti del Teatro Marrucino mai resi accessibili al pubblico, quali per esempio il palcoscenico ed il sottopalco. In scena si alterneranno oltre 500 artisti che oltre a recitare e suonare allestiranno dei veri e propri laboratori di trucco, di manualità artigianale e di recitazione. Chiunque potrà interpretare un personaggio della commedia dell’arte e lasciare il resto all’improvvisazione. Quest’anno la manifestazione vede la partecipazione della Cna che contribuisce con la parte artistica dell’artigianato e della Soprintendenza alle Belle arti con una mostra sulle documentazioni storiche che raccontano la realizzazione del sipario storico del Ponticelli. Oltre alle numerose esibizioni delle quattro prestigiose orchestre l’Istituzione sinfonica abruzzese, l’Orchestra del conservatorio Braga di Teramo, l’Orchestra del conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara e l’Orchestra Accademia musicale Pescarese, si alterneranno sul palco le master class di violino del maestro Ettore Pellegrino, direttore artistico del teatro Marrucino e le rappresentazioni degli alunni di ogni età della scuola di recitazione del teatro Marrucino. Il programma dettagliato con orari e date verrà comunicato nei prossimi giorni.

Evento speciale a Roma per ricordare Giuseppe Dell’Orefice

Giuseppe Dell’Orefice, nato a Fara Filiorum Petri nel 1848, compositore e direttore d’orchestra a Napoli negli anni ’70 e ’80 dell’Ottocento, una celebrità ai suoi tempi, amato dal pubblico e invidiato dai colleghi, considerato dalla critica una promessa dell’Opera italiana se non fosse stato precocemente stroncato dalla malattia, rivive in questo evento organizzato dall’Istituto che porta il suo nome. Fondato dai pronipoti Giorgio e Fabrizio, l’Istituto Giuseppe dell’Orefice porta avanti da alcuni anni un’operazione di riscoperta della figura e dell’opera dell’artista e di tutto il mondo operistico fiorito in particolare a Napoli a partire dalla seconda metà del secolo XIX. Giuseppe Dell’Orefice sarà protagonista di un evento speciale di musica e parole che si svolgerà giovedì 5 dicembre a Roma, con inizio alle ore 18, presso palazzo Altieri in piazza del Gesù. Insieme all’attore Claudio Maria Pascoli, al direttore d’orchestra Maurizio Colasanti e a Elsa Flacco, autrice della biografia del musicista, interverranno importanti figure istituzionali come Giovanni Legnini, Gianni Letta e il presidente del Consiglio di Stato Filippo Patroni Griffi. La serata sarà arricchita dalle musiche del compositore eseguite al pianoforte da Ivana Francisci, con la splendida voce del soprano Susanna Rigacci a restituire l’incanto delle melodie senza tempo di Giuseppe Dell’Orefice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *