Screening Neonatale Esteso: a Chieti un Open Day di informazione e approfondimento

Il prossimo 14 dicembre presso la Sala Convegni CESI dell’Università di Chieti, UNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare organizzerà, dalle 9 alle 12, un Open Day sullo Screening Neonatale Esteso, evento aperto a tutta la cittadinanza, operatori sanitari, medici e studenti.

Lo Screening Neonatale Esteso è uno degli strumenti più avanzati di prevenzione secondaria in pediatria istituito grazie alla Legge 167/2016 che permette, attraverso il prelievo di alcune gocce di sangue sul neonato, di individuare in modo tempestivo i neonati affetti da alcune malattie congenite e rare.

All’iniziativa faranno da relatori importanti nomi della sanità abruzzese. Sarà presentata l’articolazione dello SNE in Abruzzo, regolamentata dalla disposizione regionale 808 del 2017, grazie ai contributi del Dott. Francesco Chiarelli, Direttore della scuola di specializzazione di Medicina e Scienze della salute dell’Università di Chieti, della Dott.ssa Patrizia Brindisino, Direttrice del Dipartimento di Neonatologia e terapia intensiva neonatale dell’Ospedale “SS. Annunziata” di Chieti, della Dott.ssa Silvia Di Michele, Responsabile del Centro di Coordinamento Regionale Malattie Rare, del Dott. Vincenzo De Laurenzi del Dipartimento di Scienze Mediche, Orali e Biotecnologiche dell’Università di Chieti e del Dott. Carlo Dionisi Vici dell’Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” di Roma.

Si farà il punto della situazione su cosa è cambiato, nell’ambito SNE, nel corso del 2019. Interverranno la Dott.ssa Giorgia Gasparroni, la Dott.ssa Susanna Di Valerio e la Dott.ssa Paola Fusilli dell’UOC di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale del P.O. di Pescara, Sandra Di Fabio, Responsabile dell’UOC di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale del P.O. de L’Aquila. Non mancheranno riferimenti al tema della dieta intesa come possibile terapia alle malattie metaboliche ereditarie

Il presente e il futuro dello SNE, dall’informativa ai nuovi sviluppi, saranno invece trattati dalla Dott.ssa Cinzia Di Matteo, Responsabile dei corsi pre-parto dell’Università di Chieti, dalla Dott.ssa Rita Capanna, dell’UOC di Pediatria dell’ASL di Pescara, e dal Dott. Liborio Stuppia, Docente del Dipartimento di Genetica Medica dell’Università di Chieti.

A conclusione dei lavori sarà possibile visitare gratuitamente i laboratori SNE dell’Università di Chieti.

“E’ veramente un onore e una gioia accogliere per la terza volta, dopo gli eventi di Pescara del 26 settembre e di Città Sant’Angelo del 29 e 30 novembre, UNIAMO FIMR in Abruzzo, a testimonianza della intensa collaborazione che la Regione ha stretto con le Associazioni dei pazienti per la diffusione della cultura sullo SNE e sulle malattie rare in generale – spiega la Responsabile del Centro di Coordinamento Regionale per le Malattie Rare, Silvia Di Michele.

L’Open Day è realizzato dalla Federazione in piena collaborazione con il Coordinamento Regionale dello SNE, il Laboratorio Regionale e l’UOC di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale di Chieti, con l’intento di proseguire l’azione continua di informazione pubblica sullo SNE nel territorio abruzzese e aprire letteralmente le porte dei laboratori ai futuri genitori. Lo screening è un diritto di salute accessibile e garantito a tutti i neonati abruzzesi dal 26 novembre 2018 e, per questo, ringraziamo particolarmente i Responsabili di tutti i 9 punti nascita abruzzesi che si sono prontamente attivati a collaborare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *