Rave Party non autorizzato nel parco della Majella: 3 arresti e 70 denunciati

I Carabinieri della compagnia di Chieti, allertati da un alpinista che passeggiando tra la vegetazione e la fauna del parco della Majella per la presenza di rumori insoliti e musica ad alto volume, hanno sgominato un vero e proprio “rave party” che ha coinvolto giovani provenienti da tutta Italia.

Arrivati sul posto i militari hanno trovato circa 12 tende disposte a semicerchio, altrettante macchine e camper per non parlare di diversi fuochi accesi e chioschi per la vendita di panini e bibite probabilmente giunti sul posto con il tam tam sui social. Dopo lunghe ore di trattative con i militari i giovani sono stati identificati e denunciati per invasione di terreni aggravata dall’esistenza del vincolo paesaggistico.

L’operazione è stata caratterizzata anche dell’arresto di tre giovani, due stranieri e un italiano, trovati in possesso di circa 100g di sostanze psicotiche anche di natura sintetica Speed MDMA.

Due dei tre giovani arrestati si trovano al carcere di Madonna del Freddo ( CH) ed uno agli arresti domiciliari a Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *