Omicidio Cervoni a Rancitelli, gli inquirenti cercano il movente

Conferenza stampa oggi del Questore di Pescara, Francesco Misiti, del capo della Squadra Mobile, Dante Cosentino, del dirigente dell’Interregionale di Polizia Scientifica per le Marche e l’Abruzzo, Massimiliano Olivieri, dal vicario del Questore, Alessandra Bucci, e dal capo di Gabinetto della Questura, Patrizia Traversa, che hanno fatto il punto sulle indagini per l’omicidio di Marco Cervoni, 35 anni, aggredito e malmenato brutalmente ieri nel capoluogo adriatico in un condominio de Ferro di cavallo, nel quartiere Rancitelli. L’uomo è deceduto poco il ricovero nell’ospedale civile per le lesioni riportate. Gli inquirenti, sulla base di una pima ricostruzione sui fatti, hanno individuato nel presunto assassino, Guerino Spinelli, 29 anni, ma sono ancora alla ricerca del movente della brutale aggressione. Traversa, secondo quanto finora accertato, sarebbe stato raggiunto da Spinelli nell’alloggio che occupava da qualche tempo a Rancitelli. Originario di Penne, Traversa è stato sorpreso nel suo letto e lì picchiato. Colpito più volte anche dopo aver lasciato il letto nel quale è stato sorpreso dal suo aggressore, è stato poi raggiunto da un corpo contundente, che lo avrebbe tramortito. Per gli inquirenti, il corpo è stato trascinato fuori dell’appartamento e lasciato sul pianerottolo. Spinelli, sempre secondo la polizia, si è poi allontanato. La sua cattura è arrivata qualche ora più tardi, grazie anche alle testimonianze raccolte nel quartiere. Spinelli si era rifugiato in un appartamento abbandonato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *