Alla Asl2 applicato il nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro

Con lo stipendio in pagamento a febbraio la Asl Lanciano Vasto Chieti applicherà il nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro per i dirigenti dell’area della sanità (dirigenti medici, veterinari, sanitari e delle professioni sanitarie) relativo al triennio 2016-2018, firmato a dicembre tra i sindacati e l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (Aran).

Saranno subito applicate le disposizioni che prevedono la rivalutazione degli stipendi tabellari, la liquidazione degli arretrati relativi al periodo 2016-2019 e a gennaio 2020 e dell’una tantum, oltre all’adeguamento delle indennità di esclusività, di direzione di struttura complessa, di specificità medico-veterinaria, di sostituzione ex art. 18 e di polizia giudiziaria. 

Sono poco più di mille i dipendenti attualmente in servizio interessati dagli adeguamenti contrattuali, cui – per quanto riguarda gli arretrati – si aggiungono coloro che non lavorano più in azienda, ma hanno prestato servizio negli anni di riferimento.

Successivamente saranno aggiunti gli incrementi relativi al trattamento accessorio, aventi comunque decorrenza dal primo gennaio 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *