Dipendente lancianese delle Poste prende soldi da conto del cliente: condannato

Condannato a 10 mesi di reclusione per peculato all’ex responsabile commerciale dell’ufficio postale di Sambuceto. Questa la condanna inflitta dal tribunale di Chieti a F.C., 42 anni di Lanciano. L’uomo dovrà inoltre pagare le spese processuali e risarcire per 80mila euro, Poste Italiane, che si sono costituite parte civile nel giudizio. F.C. avrebbe prelevato da una carta libretto, nel periodo che va da fine di maggio 2014 ad aprile 2015, di un cliente, usando la postazione degli altri dipendenti dell’ufficio e utilizzando la carta libretto che il cliente gli aveva affidato. I prelievi, compresi fra 1.500 e 10mila euro, sono stati di un ammontare complessivo di poco superiore a 76 mila euro.

L’accusa aveva chiesto la condanna a cinque anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *