Al via i lavori di riparazione del tetto dell’abbazia di San Giovanni in Venere

Il tetto dell’abbazia di San Giovanni in Venere sarà finalmente riparato. I lavori di messa in sicurezza del manto di copertura del monastero, danneggiato lo scorso mese di luglio dal vento e dalla grandine, sono stati affidati dalla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo all’impresa I.E.S. f.lli Mammarella s.r.l. di Vacri, in ottemperanza ad una specifica nota del 2019 del Ministero dell’Interno, Direzione Centrale per l’Amministrazione del Fondo Edifici di Culto, per eseguire gli interventi d’urgenza sul tetto dell’abbazia, danneggiato dal maltempo. Interventi tra l’altro richiesti al ministero dell’Interno dall’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Enrico Di Giuseppantonio, in seguito ad infiltrazioni di acqua piovana verificatesi all’interno della basilica, in prossimità del Portale della Luna. L’impresa realizzerà un ponteggio in corrispondenza delle prime due arcate, a partire dall’ingresso, che sarà interdetto ai visitatori e ai fedeli per tutta la durata dei lavori. L’importo stanziato per gli interventi è di circa 16mila euro. Nel corso dei lavori sopra descritti sarà possibile verificare anche lo stato della copertura dell’abbazia, in modo da constatare quali altri opere saranno necessarie per evitare nuove situazioni che potrebbero provocare danni al monumento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *