A Fossacesia l’antica Fonte di Venere deturpata con un muro in cemento armato

Ennesimo sfregio al patrimonio storico-culturale di Fossacesia.

L’antica Fonte di Venere, risalente ad epoca romana e situata nei pressi dell’omonima abbazia benedettina del XII secolo, è stata deturpata con l’abbattimento di un tratto dell’originario muro in pietrame, sostituito con altro muro di contenimento in cemento armato durante i lavori di recupero e valorizzazione attualmente in corso. Una decisione, presa dalla Soprintendenza alle Belle Arti dell’Abruzzo, che lascia davvero molto perplessi e amareggiati. È vero, il tratto di muro in questione era inclinato e a rischio crollo per via di un grande albero di quercia, che sovrasta l’antico monumento, le cui radici stavano spingendo la parete dell’antica fontana. Ma non si poteva trovare un’altra soluzione per salvare l’originario muro in pietra prima di arrivare alla realizzazione di una impattante struttura in cemento armato?

Il nuovo muro sarà probabilmente rivestito utilizzando le pietre dell’antico muro demolito, ma il monumento comunque non sarà più quello di prima. Sulla questione è intervenuto anche il presidente dell’associazione culturale fossacesiana “Terra Nostra”, Ettore Frutti. «Sono davvero sconcertato per quanto accaduto all’antica Fonte di Venere – ha dichiarato Frutti. – È assurdo che si realizzi un muro di contenimento in cemento armato per non tagliare l’albero che rappresenta una minaccia per la storica struttura, testimonianza unica e irripetibile per la nostra cittadina. Inoltre vorrei sapere qual è il consigliere comunale, che mi ha sostituito, che si occupa della tutela e valorizzazione dell’importante patrimonio storico-ambientale del Comune di Fossacesia».

Secondo un’antica tradizione pagana, praticata fino alla metà del XX secolo, le donne desiderose di concepire un figlio si recavano ad attingere l’acqua che sgorgava, e sgorga ancora oggi dall’antica fonte romana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *