Coronavirus: negativi i 12 test eseguiti oggi

Sono risultati tutti negativi al virus Covid 19, i 12 campioni biologici esaminati dall’Istituto Spallanzani di Roma (a cui sono stati inviati in questa occasione per questioni di natura tecnica e non sanitaria) e relativi ad altrettanti pazienti presi in carico dal sistema sanitario abruzzese. Al momento, dunque, in Abruzzo non si registrano casi positivi al virus.

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della salute della Regione. Gli esami hanno riguardato 4 persone di Pescara, una coppia di Vò Euganeo in vacanza con il camper, un 42enne di Montesilvano di ritorno dalla Thailandia ed uno studente di Roseto di ritorno da Piacenza.

L’ASSESSORE VERI’ (Lega) TRACCIA UN BILANCIO SULL’ATTIVITA’ PREVENTIVA IN ABRUZZO

Ci siamo attivati il 23 gennaio scorso, quindi oltre un mese fa, su una problematica che ha un forte impatto sociale. Fino ad ora, senza volersi augurare nel futuro nulla di negativo, il nostro sistema sanitario ha risposto molto bene: ci siamo attivati per i percorsi alternativi secondo i protocolli di Ministero e Istituto superiore di sanità, abbiamo gestito nel migliore dei modi i casi sospetti e stiamo aspettando che arrivino i dispositivi di sicurezza, sui quali si è individuata la fonte del reperimento”.

Ad affermarlo è l’assessore regionale alla Sanità Nicoletta Verì, che ha tracciato la situazione in Abruzzo sulla emergenza Coronavirus in Italia.

Insieme al presidente Marsilio ieri a L’Aquila abbiamo fatto una riunione molto fruttuosa con prefetti, sindaci presidenti dei comitati ristretti e con l’Anci per evitare che ci si muova con decisioni individuali e non condivise – ha continuato -, poi abbiamo avuto un confronto molto sereno con il governo per recepire la ordinanza che indica le linee guida per le Regioni che non hanno casi positivi, sulla quale abbiamo indicato alcuni nostri suggerimenti mentre l’altro ieri abbiamo inviato una circolare ai direttori generali delle quattro Asl abruzzesi che definisce le modalità di intervento sanitario in modo che tutti sanno cosa fare, sempre alla luce delle direttive di Ministero e Istituto superiore. Stiamo anche verificando le strutture per integrare l’assistenza in riferimento alle quali abbiamo ipotesi concrete in campo, insomma ribadendo che non bisogna fare allarmismi e non dobbiamo farci prendere dal panico – ha concluso -, siamo pronti ad ogni evenienza. Nella speranza che la emergenza si attenui”.

Donazioni sangue alla Asl Lanciano Vasto Chieti. Domani indetta riunione con medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti della provincia di Chieti

«Allo stato attuale non esistono evidenze scientifiche sul rischio di trasmissione del Coronavirus attraverso la trasfusione di sangue e dei suoi derivati e le nostre strutture trasfusionali garantiscono elevati livelli di sicurezza per i donatori e per i pazienti»: è questa la rassicurazione che arriva dalla Asl Lanciano Vasto Chieti, dove sono state rafforzate le misure di sicurezza dei Centri di raccolta aziendali e di sorveglianza dei donatori attraverso una rigorosa gestione degli accessi e dell’anamnesi.

Domani alle ore 19.30 si terrà una riunione plenaria tra i medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti della provincia di Chieti con la Direzione della Asl sul tema del Coronavirus.

CONFERMATA “ABITARE OGGI, FIERA DELL’EDILIZIA E DELL’ARCHITETTURA A LANCIANO

“Ad oggi tutte le autorità istituzionali, Regione, Provincia, Comune, Prefettura e Asl hanno confermato che nella nostra regione non è presente alcuna situazione che possa destare preoccupazione per la salute pubblica. Quindi pur rimanendo vigili su eventuali aggiornamenti o decisioni da parte delle autorità competenti ci auguriamo che la manifestazione possa svolgersi seguendo il programma stabilito”.

A parlare è il presidente di Lancianofiera Franco Ferrante precisando che “Abitare Oggi, Fiera dell’Edilizia e dell’Architettura, sarà inaugurata così come previsto, il prossimo 28 febbraio alle 11.

SPOSTATA A LUGLIO LA COMMEMORAZIONE DELLA BATTAGLIA DI SELENYJ JAR A ISOLA DEL GRAN SASSO

Dopo un vertice a Bazzano, sede della Sezione ANA Abruzzo e sentito il parere del Preftto di Teramo, la commozione della Battaglia per la conquista del Quadrivio di Selenyj Jar da parte del Battaglione Alpini L’Aquila in Russia nel 1942, in programma l’8 marzo prossimo a Isola del Gran Sasso è stata rinviata nei giorni 4 e 5 luglio 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *