Nel 1924 il Comune di San Vito conferì la cittadinanza onoraria a Mussolini

Benito Mussolini cittadino onorario di San Vito Chietino. La notizia, davvero curiosa, salta fuori da un vecchio documento, conservato nell’archivio storico del Comune costiero, scoperto da Walter de Nardis, attento ricercatore dell’associazione culturale “La Ginestra”.

«Non credo – spiega de Nardis – che fino ad oggi qualcuno fosse al corrente del conferimento della cittadinanza onoraria del nostro Comune a Benito Mussolini. Ebbene nell’archivio storico del Municipio questa notizia risulta chiara ed evidente».

Il documento scoperto è la copia di una delibera del Consiglio Comunale del lontano 27 maggio 1924 dove si legge: “Il Consiglio, su proposta del sindaco Marino Marino, delibera unanime l’invio del seguente telegramma: A Sua Eccellenza Mussolini, presidente del Consiglio dei Ministri, oggi il consiglio comunale fascista, fedele interprete cittadinanza insediandosi, su mia proposta unanime, delirante entusiasmo ha conferito cittadinanza onoraria a Vostra Eccellenza, artefice magnifico nuova Italia”. All’epoca i consiglieri comunali erano venti, ma in quella occasione, uno non si presentò all’assise civica. Nella delibera non si fa menzione del nome del consigliere assente, per cui si ipotizza che lo stesso non fosse d’accordo in merito al conferimento della cittadinanza onoraria in favore del Duce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *