La Regione convoca riunione a Pescara sul Covid. Nessun focolaio in Abruzzo

Consiglieri regionali, sindaci e parlamentari, rappresentanti delle prefetture, delle Asl e della Protezione Civile riuniti a Pescara dal Presidente Marsilio e dall’Assessore Verì.  Sindacati contro la TUA sulla mancata sanificazione dei mezzi. Dura replica della società.

In Abruzzo sono stati eseguiti finora 37 test per il Covid: di questi 33 sono risultati negativi, 1 positivo, mentre 3 sono in corso. Sono i dati trasmessi questa mattina dalla Regione alla Protezione Civile e elencati nel corso della riunione convocata a Pescara, a cui hanno partecipato i consiglieri regionali, alcuni sindaci e parlamentari, rappresentanti delle prefetture, delle Asl e della Protezione Civile.

Nonostante il caso accertato a Roseto, l’Abruzzo non vedrà mutata la sua classificazione di ‘regione senza cluster’, in quanto il contagio è stato esterno e non c’è alcun focolaio del virus sul nostro territorio regionale – ha detto il presidente della Regione, Marco Marsilio, aprendo l’incontro con l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì. “La nostra Regione – ha aggiunto il presidente – non adotterà alcuna iniziativa difforme da quanto previsto dalle linee guida nazionali e proprio per questo non ci sarà, al momento, alcun provvedimento di chiusura di scuole o di uffici pubblici, in linea con le indicazioni del Ministero della Salute e del Commissario di Governo. E’ nostro dovere combattere sì il contagio dall’infezione, ma anche e soprattutto il contagio dalla psicosi”.

L’assessore Verì ha confermato che c’è massima attenzione sulla gestione di ogni singola segnalazione, ricordando, però, che fino ai risultati delle controanalisi dell’Istituto Spallanzani di Roma, non si può parlare di caso accertato. “Per la diagnosi certa – ha sottolineato – ci atteniamo a tutti i protocolli nazionali, ma per far fronte a un possibile aumento delle richieste di test nel laboratorio regionale di riferimento a Pescara, abbiamo aumentato la capacità di analisi dei campioni a 80 tamponi al giorno, a fronte dei 25 che potevano essere processati nei primi giorni dell’emergenza”.

L’assessore ha poi annunciato che per domani è fissata una riunione del Crea, il comitato regionale emergenze, per coordinare le attività dei pronti soccorso e soprattutto per individuare il presidio ospedaliero che si farà carico – eventualmente dovesse insorgere una necessità di questo tipo – dei casi di pazienti contagiati che avessero bisogno del ricovero in rianimazione. Ha inoltre spiegato che sono in corso le procedure per l’attivazione di un numero unico regionale per l’emergenza, da affiancare al numero nazionale 1500.

SCONTRO TUA SINDACATI SUI MEZZI RITENUTI SPORCHI 

La TUA replica duramente alle accuse piovute sulla società di trasporto da parte dei sindacati in riferimento alla scarsa alle condizioni igieniche dei mezzi in circolazione. In un documento, le segreterie regionali della Filt Cgil, Fit Cisl, Ulitrasporti e Faisa Cisal hanno denunciato “bus e treni sporchi, mancanza di interventi minimi necessari per garantire un sano ambiente di lavoro e spazi salubri per l’utenza, condizioni che andrebbero assicurate costantemente dall’impresa a prescindere dalle recenti criticità causate dal virus”.

Nella replica TUA, ha fornito una dettagliata panoramica di tutte le azioni già messe in atto. “In merito alla biglietteria di Pescara, la problematica sulla pulizia della stessa è stata risolta già da diversi giorni – si legge –. TUA ha fornito le misure operative di prevenzione, disciplinandole con due appositi Ordini di Servizio, il numero 85/2020 del 24.02.2020 per l’area gomma, e il numero 86/2020 del 25.02.2020 per la ferrovia. Nello specifico, con gli Ordini di Servizio, sono state indicate delle precise direttive per i seguenti aspetti: attività lavorative di persone che soffrono di immunodepressione certificata, sintomatologia respiratoria o influenzale; trasferte fuori sede; recepimento delle indicazioni di igiene e profilassi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità; sanificazione dei bus e dei treni, mediante ricorso a prodotti a base di ipoclorito di sodio o prodotti simili che hanno la stessa efficacia; approvvigionamento di prodotti disinfettanti ed igienizzanti. TUA, inoltre, ha recepito l’Ordinanza (n. 1 del 26 febbraio 2020)  del Presidente della Giunta Regionale Marco Marsilio, relativamente al punto 1 di “Misure di informazione e prevenzione” e alla diffusione delle informazioni di cui all’allegato 1 dell’Ordinanza in questione. Per quanto riguarda, invece, le “Riunioni congiunte tra il responsabile del servizio prevenzione e protezione, il medico competente e i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza”, tra l’altro previste dal Decreto Legislativo 81/208, si precisa che l’Azienda ha già provveduto a modificare il Documento di Valutazione dei Rischi nella sezione dedicata al cosiddetto “Rischio biologico”. La condivisione dei contenuti delle valutazioni connesse ai rischi biologici stessi, è infatti, oggetto di un apposito incontro con i Rappresentanti, già convocato con lettera protocollo del 004818 del 27 febbraio 2020 e quindi a conoscenza delle organizzazioni sindacali. L’incontro si terrà il giorno 5 marzo alle ore 10 nella sede di Pescara. Inoltre, TUA ha già provveduto a mettere in atto le seguenti azioni connesse alla problematica “Coronavirus”, procedendo all’ordine dei seguenti dispositivi: flaconi gel mani da 500ml con capacità di inattivare HIV-HBV-HCV anti microbiotico con ordine del 24 febbraio 2020; flaconi di gel mani tascabile da 80ml ai sensi della norma Europea EN14476:2002 con ordine del 24 febbraio 2020; spray per superfici da 750ml ai sensi della norma Europea EN14476:2002 con ordine del 24 febbraio 2020; flaconi di alcool puro al 90% da litro con ordine del 25 febbraio 2020; kit per protezione da virus come previsto dalla norma CE 93/42ealDL24.2.97 – il cui contenuto è costituito da 2 mascherine, 1 paio di guanti sterili, 2 fazzolettini disinfettanti, 2 bustine di sapone liquido, 1 termometro digitale ed 1 pacchetto fazzolettini carta con ordine del 24 febbraio 2020 e affidamento della fornitura con nota protocollo 004859; mascherine FFP3-V Decreto Legislativo 81/08 con ordine del 25 febbraio 2020; sanificatori per ambienti, registrati presso il Ministero della Salute come dispositivo medico, conforme alle varie Direttive Europee con ordine del 24/02/2020. In merito alle pulizie sui mezzi, si precisa cha TUA ha in essere un appalto di pulizie strutturato in modo particolarmente analitico, nel quale sono state previste anche le operazioni di pulizia e disinfezione in linea con le stesse indicate dal Ministero della Salute e dal Presidente della Regione. Al fine di intensificare le misure di pulizie e di disinfezione dei mezzi, l’Azienda si è già prodigata a richiedere ulteriori prestazioni in tal senso. Nel caso dei treni, TUA, da anni, procede sistematicamente alla sanificazione dei vagoni con un particolare prodotto, denominato “Virkon”, suggerito dalla Asl. Creare  allarmismo come stanno facendo i sindacati è un’operazione miserabile e di piccolo cabotaggio che risponde, attraverso l’utilizzo improprio di un dramma nazionale, a logiche che meritano di essere considerate di quart’ordine rispetto alle vere problematiche che le stesse Organizzazioni Sindacali dovrebbero affrontare. Comportamento sciacallesco, che sfiora l’ipotesi di procurato allarme dal quale l’Azienda prende le distanze e ne stigmatizza l’utilizzo.

MONTESILVANO: IL SINDACO DE MARTINIS INCONTRA I DIRIGENTI SCOLASTICI: “AMBIENTI SANIFICATI, SCUOLE SICURE”

Il sindaco Ottavio De Martinis questa mattina ha incontrato i dirigenti scolastici degli istituti di Montesilvano per un confronto sulle misure da adottare in relazione al Coronavirus. Ha preso parte all’incontro anche il vice sindaco e assessore Paolo Cilli. Presenti le seguenti scuole: Troiano Delfico (collaboratrice dirigente Vincenza Medina, Ornella Benedetto), Villa Verrocchio (dirigente Enrica Romano), Ignazio Silone (dirigente Roberta Martorella), Gianni Rodari (dirigente Adriano Forcella), Direzione didattica (dirigente Roberto Chiavaroli) e ISS Alessandrini (dirigente Maria Teresa Di Donato).

Nella riunione è stato fatto il punto sulle misure adottate e sono state affrontate le questioni legate alla prevenzione attraverso i corretti comportamenti dettati dai protocolli ministeriali. Confermate da parte delle scuole le sanificazioni di tutti gli ambienti scolastici e la massima vigilanza.

Sono in contatto quotidianamente con i dirigenti scolastici e la situazione nelle scuole montesilvanesi è sotto controllo – afferma il sindaco Ottavio De Martinis –. I presidi hanno garantito la massima sorveglianza sanitaria nelle nostre scuole e il monitoraggio costante per tutelare studenti, docenti e personale scolastico. Le scuole ci hanno confermato di aver provveduto alla sanificazione delle aule e di tutti ambienti, attraverso l’uso di prodotti indicati dal servizio sanitario nazionale. Al momento non c’è ragione, come qualcuno ha chiesto, di chiudere le scuole e se si dovessero presentare casi di contagio entreranno in vigore tutti provvedimenti dettati dal ministero. Invito pertanto le famiglie a portare i loro figli a scuola. Richiamo i genitori al buonsenso e alla massima lucidità. Vi chiedo di non creare allarmismi ingiustificati e di avere fiducia nel lavoro, che le istituzioni stanno svolgendo perché tutti teniamo alla salute pubblica. Seguite le informazioni ufficiali e diffidate di tante stupidaggini che circolano sui social e nelle chat private”.

E’ stata una riunione importante per confrontarsi sulle misure adottate finora e per rassicurare il mondo della scuola e le famiglie – ha detto il vice sindaco Cilli – . Ai dirigenti scolastici abbiamo ribadito l’importanza di attenersi alle disposizioni ministeriali. Siamo in costante contatto con il servizio sanitario regionale per una corretta diffusione delle informazioni e per superare l’ansia diffusa tra la popolazione. E’ necessario divulgare tutte le notizie in maniera corretta e soprattutto mantenere un atteggiamento equilibrato. Ribadiamo che la situazione è sotto controllo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *