I provvedimenti di TUA per la chiusura scuole e università. I sindacati esamino le conseguenze sul lavoro a causa del virus

TUA, in considerazione delle misure adottate con decreto dal Governo italiano e relative alla chiusura di scuole e università in tutta Italia dal 5 al 15 marzo, non effettuerà le corse bis dalla giornata di domani, giovedì 5 marzo 2020, mentre non effettuerà le circa 150 corse scolastiche giornaliere previste in tutta la regione Abruzzo dal giorno venerdì 6 marzo 2020. I servizi momentaneamente sospesi riprenderanno regolarmente al termine del periodo indicato dal decreto, salvo diverse indicazioni del Consiglio dei Ministri.

Coronavirus: Cgil, Cisl, Uil e Ugl tengono tavolo regionale di monitoraggio

I segretari regionali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, Rita Innocenzi, Riccardo Gentile, Alberto Stampone, Gianna De Amicis hanno incontrato l’Assessore al Lavoro, Piero Fioretti, per una prima analisi, in via preventiva, dei possibili impatti negativi in termini occupazionali e produttivi causati dal Coronavirus.

Per i sindacati, in assenza di tale analisi da compiere territorialmente, i provvedimenti del Governo rischiano di non cogliere le esigenze complessive dimostrandosi deboli per intensità e portata. Del resto, per fronteggiare questa emergenza inedita sono necessari strumenti e misure per lavoratori e imprese a valere per tutto il territorio nazionale, dato che il blocco produttivo ed economico delle regioni del Nord ed il contesto stanno incidendo, già ora, pesantemente con ripercussioni in tutto il Paese, ivi compresa l’economia dei nostri territori.

Per salvaguardare i lavoratori e il sistema produttivo della nostra regione le OO.SS. hanno richiesto di effettuare un’analisi dei rischi sotto il profilo occupazionale e di prevedere delle misure straordinarie per l’utilizzo degli ammortizzatori sociali anche attraverso le risorse in deroga residue degli anni precedenti e dei fondi europei.

È stata, pertanto, concordata l’istituzione di un tavolo di monitoraggio permanente costituito da sindacati, associazioni datoriali e presieduto dall’assessorato al lavoro, che avvierà i suoi lavori nei prossimi giorni, effettuando analisi di comparto, di filiera dei settori del Commercio, Turismo e Servizi, delle PMI, dell’Artigianato con approfondimento del comparto delle costruzioni, nonché per l’Industria, ciò per un’analisi dei fabbisogni e per valutare, quindi, le azioni e gli interventi necessari da intraprendere in termini di ammortizzatori sociali, investimenti ed in generale per ogni misura di sostegno nel tentativo di salvaguardare l’occupazione e la crescita dei nostri territori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *