Attivare terapia intensiva negli ospedali di Atessa e Casoli. Lo chiedono 47 sindaci

Attivare i servizi di Terapia intensiva e Rianimazione negli ospedali di Atessa e nel Presidio territoriale di assistenza di Casoli.

Lo chiedono a gran voce i 47 sindaci del Sangro Aventino, che inviano la loro richiesta scritta fanno richiesta alla Regione Abruzzo e alla Asl provinciale di Chieti. La lettera è stata sottoscritta Giulio Sciorilli Borrelli, Sindaco di Atessa, Massimo Tiberini, Sindaco di Casoli, Ernesto Graziani, Sindaco di Paglieta, Mario Pupillo, Sindaco di Lanciano, Raffaele Nasuti, Sindaco di Bomba, Enrico Di Giuseppantonio, Sindaco di Fossacesia, Vincenzo Muratelli, Sindaco di Altino, Domenico Giangiordano, Sindaco di Roccascalegna, Raffaele Verratti, Sindaco di Sant’Eusanio del Sangro, Mario Troiolo Sindaco di Archi, Gianni Bellisario, Sindaco di Perano, Mario Zulli, Sindaco di Gessopalena, Ciro Carpineta, Sindaco di Pietraferrazzana, Christina Simonetti, Sindaco di Colledimezzo, Pino Finamore, Sindaco di Villa Santa Maria, Alfredo Salerno, Sindaco di Fallo, Loredana Peschi, Sindaco di Civitaluparella, Silvio Di Pietro, Sindaco di Quadri, Arturo Scopino, Sindaco di Montelapiano, Alessio Monaco, Sindaco di Rosello, Sabatino Ramondelli, Sindaco di Roio del Sangro, Patrizia D’Ottavio, Sindaco di Monteferrante, Nicola Di Fabrizio, Sindaco di Montebello sul Sangro, Nicola Iannone, Sindaco di Tornareccio, Carlo De Vitis, Sindaco di Fara San Martino, Gianni Di Rito, Sindaco di Rocca San Giovanni, Giulia Di Nunzio, Sindaco di Santa Maria Imbaro, Gabriele D’Angelo, Sindaco di Castel Frentano, Danilo D’Orazio, Sindaco di Civitella M. Raimondo, Tommaso Schips, Sindaco di Mozzagrogna, Nicola Labrozzi, Sindaco di Frisa, Nino Di Fonso, Sindaco di Torino di Sangro, Maurizio Bucci, Sindaco di Gamberale, Massimiliano Berghella, Sindaco di Treglio, Palmerino Fagnilli, Sindaco di Pizzoferrato, Emiliano Bozzelli, Sindaco di San Vito Chietino, Carmine Ficca, Sindaco di Torricella Peligna, Armando Di Luca, Sindaco di Borrello, Angelo Piccoli, Sindaco di Montenerodomo, Gianpaolo Rosato, Sindaco di Taranta Peligna, Andrea Schina, Sindaco di Colledimacine, Andrea Di Fabrizio, Sindaco di Lama dei Peligni, Carolina De Vitis, Sindaco di Lettopalena, Claudio D’Emilio, Sindaco di Palena, Domenico D’Angelo, Sindaco di Pennadomo, Luca Conti, Sindaco di Casalanguida, Felice Magnacca, Sindaco di Castiglione Messer Marino.

I 47, hanno sollecitato per iscritto il manager della Asl Lanciano-Vasto-Chieti, Thomas Schael, il presidente della Regione, Marco Marisilio, l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì e il presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri “di provvedere con urgenza all’attivazione dei reparti di  Rianimazione e terapia intensiva in considerazione del numero esiguo dei posti attualmente disponibili presso i presidi ospedalieri e in modo – specificano – di poter far fronte ad eventuali emergenze che si possano verificare a seguito dell’evolversi della situazione epidemiologica del virus Covid-19”.

L’iniziativa, che ha poi trovato l’adesione degli altri 46 sindaci, è partita dall’Amministrazione comunale di Paglieta, guidata da Enrico Graziani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *