Rubano generi alimentari ma anche colla per dentiere e dentifrici: arrestati

Una coppia di rumeni di 19 e 20 anni è stata arrestata dai Carabinieri di Villamagna, per aver tentato di rubare in un supermercato oltre a beni di prima necessità di vario genere (mortadella sotto vuoto, salsicce secche) anche 22 confezioni di colla per dentiere e 14 confezioni di dentifricio. La banda dell’igiene orale aveva nascosto la refurtiva del valore di 250,00€, in una carrozzina per neonati senza però fare i conti con l’elevato istinto investigativo del direttore del supermercato che li aveva notati aggirarsi tra le corsie con aria sospetta, infatti una volta giunti alla cassa li ha bloccati mentre tentavano di allontanarsi abbandonando il mal tolto. Attualmente la giovane coppia è stata denunciata dai Carabinieri per tentato furto.

Continua, inoltre, senza sosta il lavoro dei carabinieri sul web per contrastare fake news e falsi messaggi di allarme. Questa volta a spaventare la collettività ed un commerciante di Chieti si sono divertiti due vicini di casa di 42 e 47 anni. I due malintenzionati hanno accusato il commerciate di non aver chiuso l’attività, rischiando di contagiare i clienti. In pochissimo tempo il messaggio è diventato virale generando in tutta la clientela che nei giorni scorsi aveva fatto acquisti nell’esercizio grande allarmismo. Addirittura in un audio messaggio si paventa l’ipotesi di contagio anche di un dipendente dell’esercente perché proprio sotto la sua abitazione sarebbe stata avvistata un’ambulanza e poi addirittura anche una pattuglia dei Carabinieri che con un blitz avrebbe arrestato l’uomo per non aver rispettato la quarantena.

Dopo questo episodio sono entrati in azione gli uomini della Stazione principale dei Carabinieri che hanno avviato la ricostruzione di questo meccanismo arrivando ad identificare in poco tempo i malfattori per poi denunciarli a piede libero alla Procura della Repubblica di Chieti per procurato allarme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *