Sulmona, agente di Polizia Penitenziaria positivo al Covid 19

Poliziotto Penitenziario di stanza alla Casa di Reclusione di Sulmona positivo al Covid 19. Lo conferma il Segretario Generale Uil PA Polizia Penitenziaria Abruzzo Ruggero Di Giovanni.

Non avremmo mai voluto che accadesse ma la notizia è sfortunatamente arrivata. Il collega si trova attualmente ricoverato presso una struttura pubblica dedicata al COVID19 e ivi sottoposto alle cure dei sanitari. Da quello che emerge, stante le prime indiscrezioni, sembra che lo stesso operasse in un contesto lontano dall’ambiente detentivo ragion per cui è da ritenere necessario che la notizia, foriera di non poche conseguenze in termini di gestione delle dinamiche carcerarie qualora trattata con sufficienza, venga trattata come tale e quindi non enfatizzata. -Sottolinea Di GiovanniPer tale motivo, in un’ottica natural-preventiva, la Uil, in attesa di più incisive ed attendibili notizie apre, per l’occasione, solo una parentesi umana riservandosi per un secondo momento l’approfondimento delle varie dinamiche che andranno verosimilmente a caratterizzare il vissuto all’interno del penitenziario ovidiano. -Continua il dirigente UilPer ovvi motivi, ripeto, di natura umana, ancor prima che sindacale, mi stringo in un affettuoso abbraccio attorno al collega vittima del morbo e a tutti i colleghi di Sulmona ai quali faccio pervenire il mio più sentito e stimato augurio di pronto ripristino delle loro normali attività umane. Ma non possiamo esimerci dal ribadire la necessità di effettuare test diagnostici per tutti i poliziotti Penitenziari, così come chiesto di recente anche dal Segretario Nazionale UILPA Polizia Penitenziaria, Gennarino De Fazio, a tutela dell’intera categoria di lavoratori del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *