Uil Scuola: “Non ci sarà il taglio di 200 posti previsti in Abruzzo”

Abbiamo appreso che, per il prossimo anno scolastico, non ci saranno i tagli annunciati. Gli oltre 200 posti in meno previsti per l’Abruzzo non ci saranno. Di questo ne prendiamo atto in modo positivo in quanto, ridurre gli organici per il prossimo anno scolastico, non avrebbe rappresentato l’inversione di tendenza richiesta bensì una soluzione insopportabile e irricevibile.

È il commento di Giuseppe D’Aprile, segretario regionale Uil Scuola Abruzzo,

Si è intrapresa la strada degli investimenti e non del ridimensionamento. Non sappiamo ancora, come sarà il rientro a scuola a settembre. Alle opzioni ministeriali risponderanno gli scienziati”.

Uil Scuola Abruzzo “chiederà anche a livello regionale di garantire al massimo la continuità didattica attraverso la conferma delle attuali consistenze organiche e, ove possibile, se non in presenza di significativi scostamenti di alunni, anche a livello di istituzione scolastica. Una richiesta che se accolta, nei territori quali l’Abruzzo con particolare conformità orografica, rappresenterebbe una necessaria inversione di tendenza per la tutela di tutto il personale, per gli alunni e per il buon funzionamento delle scuole”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *