Covid 19 e solidarietà

E’ stato il primo Istituto di credito a fare una donazione per l’emergenza Covid-19. La Banca di Credito Cooperativo di Pratola Peligna ha voluto essere di sostegno alle attività dell’Ospedale di Chieti versando 20 mila euro sul conto corrente dedicato, aperto dall’Azienda sanitaria locale. “In questa drammatica circostanza – ha spiegato la Presidente, Maria Assunta Rossi – vogliamo essere vicini con un gesto concreto a chi è in prima linea e sta organizzando nel territorio la migliore assistenza possibile. Se la principale necessità della Asl è dotarsi di ventilatori polmonari, il nostro contributo sia destinato ad acquistarne uno, così da offrire un’opportunità di cura in più ai pazienti più critici ricoverati a Chieti”. Il Direttore Generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael, ha avuto parole di sincero apprezzamento per la sensibilità manifestata dalla Banca di Credito Cooperativo, ancora una volta vicina ai bisogni delle persone.

COVID19, IL ROTARY CLUB LANCIANO DONA SISTEMA DI MONITORAGGIO ALLA RIANIMAZIONE DEL “RENZETTI”

Un piccolo gioiello tecnologico, flessibile e completo, che permette di compiere un salto in avanti nel monitoraggio dei pazienti critici. Si chiama “CARESCAPE ONE” il sistema donato dal Rotary Club di Lanciano alla Rianimazione del “Renzetti”, che consente di usare lo stesso monitor universale per tutte le necessità di monitoraggio e trasporto intraospedaliero. Con il suo design basato sulla tecnologia dei parametri “smart”, CARESCAPE ONE fornisce la totale flessibilità e garantisce una completa continuità del dato tra le diverse aree di cura. Il monitor è dotato di ampio schermo per visualizzare le condizioni del paziente, ed  in grado di acquisire i parametri vitali senza interruzioni. L’apparecchio è stato consegnato dal Prersidente Alberto D’Alessandro, accompagnato dal prefetto di club Vincenzo Travaglini,  al Direttore dell’Unità Operativa “Anestesia e Rianimazione” Daniela Albanese, che ha espresso via soddisfazione per la donazione ricevuta. “Il desiderio del Rotary di Lanciano – ha detto D’Alessandro –  è sostenere l’attività del nostro ospedale nell’ambito di questa pandemia, nella quale il Renzetti è stato indicato ospedale no Covid dentro la rete aziendale della provincia di Chieti. Per questo primo acquisto abbiamo impegnato fondi del nostro bilancio, ma è ancora in corso la raccolta fondi per dotare la Rianimazione di altri dispositivi elettromedicali che si rendono necessari per garantire migliore qualità dell’assistenza ai pazienti ricoverati”.

L’ORDINE PROVINCIALE DEGLI INGENERI DI PESCARA DONA 20.000€ AL PERSONALE SANITARIO

L’Ordine degli Ingeneri della Provincia di Pescara manifesta la sua profonda vicinanza a tutti coloro che, da quando è scoppiata la pandemia, operano costantemente ed instancabilmente nella cura ed assistenza dei malati: medici, infermieri, volontari. Ha donato la somma di 20.000€ complessivi da ripartire nelle zone più colpite del territorio: 5.000€ all’ospedale di Penne per l’acquisto di circa 2.200 mascherine, 10.000€ al Centro di Microbiologia e virologia di Pescara; infine 5.000€ all’Unità Operativa Complessa di Malattie Infettive del presidio di Pescara.

NUOVI GESTI DI SOLIDARIETÀ DEI SANSALVESI

Non si fermano i gesti di solidarietà della comunità di San Salvo che si dimostra attenta e unita in questo momento di difficoltà verso chi ha più bisogno di aiuto. “Ringraziamo quanti in queste settimane di limitazioni per il distanziamento sociale – afferma il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca – hanno dato prova di grande generosità. Sono orgogliosa dei miei concittadini”. L’assessore alle Politiche sociali Oliviero Faienza comunica che, attraverso l’opera dei volontari della Protezione civile Arcobaleno, si sta completando la consegna dei buoni spesa a fronte delle centinaia di domande giunte in Comune. Si segnala che gli imprenditori sansalvesi hanno dimostrazione di grande sensibilità verso chi ha più bisogno anche in questo tempo pasquale. In particolare Nicola e Giuseppe Raspa, titolari del supermercato Conad, che hanno donato alle parrocchie San Giuseppe e San Nicola vescovo, tramite le rispettive Caritas, colombe pasquali e uova di cioccolato consegnate grazie al supporto dell’Ufficio Politiche sociali e della Protezione civile Fir Cb San Vitale. Un noto imprenditore del comparto agricolo di prodotti biologici ha reso meno triste la tavola di alcuni sansalvesi donando i suoi prodotti. Lo stesso ha fatto la Dolcam della famiglia Zappitelli con i prodotti dolciari pasquali riservato ai bambini. Si ringraziano anche Anna Bi Creations di Anna Boccardo e la Golden Lady di Gissi che hanno realizzato mascherine protettive che verranno consegnate a chi ne avrà bisogno con le stesse procedure seguite per le altre donazioni. Tutte le donazioni sono state consegnate con il coordinamento dell’Ufficio Politiche sociali che ha permesso una più capillare distribuzione.

ORTONA, AGRIVERDE DONA BOTTIGLIE DI VINO ALLE FAMIGLIE IN ZONA ROSSA

L’Azienda agricola “Agriverde” questa mattina ha donato 1128 bottiglie di vino alle famiglie di Villa Caldari. Ha sottolineato il Titolare dell’azienda:” È un modo per sentirci comunque vicini- in questo momento così difficile per tutti. Siamo convinti che la Solidarietà, la Fiducia, la Speranza…insieme all’Amore, siano le azioni necessarie per tenere unite le comunità e superare ogni ostacolo”. Le bottiglie sono state consegnate a partire da questa mattina assieme alle colombe e alle uova pasquali dell’Amministrazione comunale con l’ausilio dei volontari della Croce rossa e del Gruppo CNAB Protezione civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *