Il presidente di TUA, Giuliante, invita Marsilio a preparare il settore per il post emergenza

Il Presidente dell’azienda di trasporto pubblico della Regione Abruzzo TUA, Gianfranco Giuliante, in una lettera aperta al Presidente della Giunta, Marco Marsilio, chiede di cominciare a lavorare in sinergia e con un approccio diverso, per essere pronti ad affrontare la seconda fase dell’emergenza Coronavirus.

Secondo il vertice della scala apicale di TUA sarà necessario un ripensamento totale del sistema trasporti, che dovrà fare i conti con la nuova normalità degli abruzzesi. Occorre infatti unire le esigenze del distanziamento sociale imposte dal Governo con quelle dei semplici cittadini, dei lavoratori, degli studenti e della pubblica amministrazione per farli muovere in completa sicurezza.

Appena sarà possibile ripartire, i circa 29 milioni di trasporti annui effettuati su bus e treni dovranno adattarsi ai nuovi criteri di flessibilità, come per esempio la valutazione di nuovi orari, sia per la circolazione cittadina, che per quella che concerne le turnazioni delle fabbriche e degli orari delle scuole, così da gestire al meglio i flussi di alta concentrazione di viaggiatori.

Per offrire questa rinascita del sistema trasporti occorre sin da ora lavorare insieme per far fronte alle nuove esigenze che verranno. Basti pensare che se ad esempio a settembre si riparte a pieno regime senza ridisegnare il trasporto pubblico regionale, seppur mantenendo le misure di distanziamento sociale, gli utenti che resteranno appiedati saranno circa cinquantamila vista l’attuale situazione del parco automezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *