Cornavirus Ortona: il sindaco Castiglione chiede percorsi di prevenzione in ospedale

Dopo il focolaio scoppiato qualche giorno fa all’interno del reparto di Geriatria dell’ospedale Gaetano Bernabeo, che ha portato il direttore sanitario ad isolare i pazienti ricoverati e di conseguenza allo stop dei ricoveri, il Sindaco di Ortona, Leo Castiglione, ha inviato una nota all’assessore regionale alla sanità Nicoletta Verì ed al Direttore della Asl Chieti Lanciano Vasto Thomas Shell.

Il Primo cittadino chiede maggiori dettagli sulla situazione del nosocomio ortonese dopo gli ultimi ricoveri di pazienti e sanitari contagiati e, soprattutto, ha sottolineato ancora una volta la necessità di attuare tempestivamente procedure adatte ad eliminare qualsiasi rischio promiscuità e possibilità di contagio.

Una situazione che desta preoccupazione tra utenti e operatori sanitari e che rilancia la necessità di procedure adatte per eliminare qualsiasi rischio di promiscuità e possibilità di contagi nelle strutture ospedaliere. Una soglia di attenzione e prevenzione poi, che per il nostro nosocomio diventa ancora più essenziale visto l’importante ruolo che la struttura ospedaliera riveste all’interno del polo oncologico rosa”.

Il primo cittadino ha poi fatto riferimento alle procedure operative e di pre ricovero ed alla predisposizione di locali dove effettuare tamponi ed analisi in modo da evitare la promiscuità: “sono necessari per effettuare le analisi attraverso i tamponi per gli utenti dell’ospedale ortonese in modo da evitare la possibilità di entrare in contatto con soggetti risultati positivi. Un intervento sull’organizzazione delle procedure operative che necessariamente deve interessate ogni presidio ospedaliero per dare massima sicurezza agli operatori sanitari e ai pazienti e che deve tenere conto delle specificità che ogni presidio ricopre all’interno della rete ospedaliera regionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *