Fossacesia, approvato progetto di 152.500,00 euro per i lavori di somma urgenza all’abbazia di San Giovanni in Venere

Un finanziamento di 152.502,00 euro per il progetto definitivo per i lavori in somma urgenza all’abbazia di San Giovanni in Venere, è stato comunicato in questi giorni dalla Prefettura di Chieti, dalla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggi d’Abruzzo e dal Fec (Fondo Edifici di Culto) del Ministero dell’Interno, all’Amministrazione comunale di Fossacesia. La somma riguarda il progetto definitivo per gli interventi che stanno interessando l’abbazia e vanno ad aggiungersi a quelli già programmati per il monumento di epoca benedettina. San Giovanni in Vener è stato interessato da una serie di infiltrazioni presenti sulla parete del Portale della Luna, che stavano provocando danni talmente consistenti da spingere il sindaco Enrico Di Giuseppantonio, in più occasioni, a richiedere incontri e sopralluoghi da parte delle autorità preposte.

Ho insistito tanto affinchè si prendessero provvedimenti circa le infiltrazioni che stavano danneggiando questo nostro straordinario monumento – dichiara il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio – poiché non è  plausibile che un gioiello architettonico di siffatta bellezza possa essere lasciato in mano all’incuria ed ora che i lavori sono iniziati e che il progetto è stato approvato, sono davvero soddisfatto e plaudo alla sensibilità, alla cura ed all’attenzione mostrate innanzitutto dal Prefetto di Chieti, Giacomo Barbato, dalla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio d’Abruzzo e dal suo funzionario Aldo Giorgio Pezzi e dal Fec, che è Il dipartimento competente del Ministero dell’Interno proprietario del monumento. Il progetto approvato, finanziato con 152.502,00 euro, prevede la sistemazione del tetto con opere di impermeabilizzazione e sostituzione dei coppi ed il rifacimento di intonaci ed alcune parti in muratura della facciata e successiva tinteggiatura della parte interna. Alcuni lavori urgenti sono iniziati con un finanziamento precedente di 16.000,00 euro. “Attualmente l’attività è ferma a causa dell’emergenza Covid – conclude il primo cittadino Enrico Di Giuseppantonio – ma appena sarà possibile, si ripartirà celermente al fine di restituire a tutti la nostra San Giovanni in Venere nel suo massimo splendore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *