Lanciano. Litigio per alcuni messaggi social. Uno fugge, l’altro lo insegue e sfonda con l’auto cancello del cimitero

Litigano per alcuni messaggi social, uno scappa e l’altro lo insegue in auto, sfondando il cancello del cimitero di Lanciano. Il fatto è accaduto stamattina intorno alle 8 ed è stato accertato da alcuni agenti di una volante del Commissariato diretti dal Vice Questore Lucia D’Agostino. La pattuglia, giunta in via della Pace, trovavno un giovane di 25 anni che con la sua utilitaria, una Nissan, aveva da poco sfondato il cancello di ingresso, al momento chiuso per via delle disposizioni Covid -19. I poliziotti scoprivano che il giovane conducente dell’auto aveva lì incontrato voleva un altro giovane di 27 per dei chiarimenti per via di alcuni messaggi sui profili social. Quest’ultimo, vista la piega che aveva prreso la discussione iniziata in via del Mare, non sapendo dove rifugiarsi ha pensato bene di dirigersi verso il comitero, rincorso dall’altro in auto. La Nissan, a causa anche della velocità si arrestva contro il cancello. All’arrivo della polizia entrambi avevano delle vistose macchie ematiche sui vestiti ed al volto. I due giovani, dopo essere stati soccorsi da un’autoambulanza, per le prime medicazioni, sono stati poi condotti in Commissariato per essere sentiti e per vagliare le loro posizioni. Sul posto è intervenuto anche il personale della Polizia Scientifica per i rilievi del caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *