UDC, i giovani si mettono in movimento per rilanciare l’Abruzzo

Il ruolo dei giovani nella politica e per la ripresa vera dell’Italia è diventato ancor più fondamentale che in passato. Da loro possono arrivare tantissime proposte, che la crisi determinata dalla pandemia ha messo in evidenza e che riguardano ad esempio azioni per la tutela dell’ambiente, per favorire la ricerca e l’innovazione tecnologica, per dare sostegno alle persone più deboli . Se l’Italia vuol crescere, ed anche in fretta, dia spazio ai giovani, li ascolti. Per questo accolgo con favore le intenzioni dei Giovani dell’UDC abruzzesi e italiani a volersi riorganizzare, a voler essere un punto di riferimento nella politica regionale e nazionale , portando avanti quelle idee che da sempre sono la forza dell’ UDC, che crede fortemente nel rapporto umano, nella solidarietà, nell’immenso valore della comunità unita. Anche in Abruzzo, riorganizzeremo il Movimento Giovanile, per dare maggior forza e voce ai moderati ed ai cattolici popolari”.

E’ quanto afferma il Segretario Regionale del partito, Enrico Di Giuseppantonio, alla luce dell’ incontro in videoconferenza con il Gruppo dei Giovani dell’UDC, che ha espresso l’intenzione di voler rilanciare il Movimento per poter partecipare con idee e progetti alla ripartenza dell’Italia e dell’Abruzzo. Proposte e azioni da svolgere in “una Politica Moderata, Solidale, Efficiente, Libera e Garbata – hanno sottolineato i giovani UDC -.

Non ci appartengono polemiche, discussioni, toni esasperati, alla politica urlata – affermano i giovani -. Con il Segretario Regionale Di Giuseppantonio e con i segretari provinciali, Andrea Buracchio, Valter Cozzi, Berardo De Simplicio e Carlo Giolitto avremo presto un confronto per procedere nei fatti alla nostra riorganizzazione su tutto il territorio abruzzese nell’interesse della nostra regione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *