Regione, un milione di euro per i pronto soccorso di Teramo, Giulianova, Atri e Sant’Omero

Un milione di euro per migliorare la qualità dei servizi sanitari del Teramano. E’ quanto previsto nel nuovo piano di riordino della rete ospedaliera regionale.

Il piano di finanziamenti previsto dall’Esecutivo regionale, servirà ad ammodernarne e migliorare le sedi dei pronto soccorso di Teramo, Giulianova, Atri e Sant’Omero. Una vera scommessa vinta da parte di questa maggioranza che, in maniera equilibrata, ha valorizzato sia le strutture sanitarie della costa, sia quelle dell’Abruzzo interno – afferma il consigliere regionale e capogruppo Lega, Pietro Quaresimale, che rilancia quanto confermato in Commissione sanità dall’assessore regionale alla sanità, Nicoletta Verì.

Non posso che essere soddisfatto – sottolinea il consigliere Lega – nel vedere premiato lo sforzo di un territorio che pur tra tante difficoltà logistiche e strutturali, si è saputo imporre come polo di eccellenza nella lotta al virus Covid-19. I pronto soccorso sono la frontiera del sistema sanitario pubblico e in alcuni territori diventano punto essenziale, se non esclusivo, per la garanzia del diritto alla salute dei cittadini. Mantenere in buono stato stabili, macchinari, infrastrutture logistiche insieme alla presenza di personale sufficiente e adeguatamente formato è pieno compito delle Istituzioni nazionali e regionali”. “Per quello che è di nostra competenza – conclude Quaresimale – siamo riusciti a fare un buon lavoro di analisi e centrare appieno gli ambiti di maggiore urgenza cui destinare le risorse”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *