Commissione regionale Sanità negli ospedali di Vasto e Lanciano: uno da ristrutturare, l’altro da rifare

Visita oggi del presidente della commissione regionale sanità, Mario Quaglieri, agli ospedali di Vasto e Lanciano. Per il San Pio, c’è l’impegno a far erogare dalla Regione gli interventi di ristrutturazione di molti reparti che da anni risultano bisognosi di ammodernamento. Quaglieri ha ispezionato i vari reparti insieme ai consiglieri regionali Manuele Marcovecchio, Fabrizio Montepara, Pietro Smargiassi e a Etel Sigismondi, capo della segreteria del presidente Marco Marsilio.

È stata una visita costruttiva – ha detto Quaglieri -. Penso che questo incontro porterà risultati per questa città che merita”.

La giornata a Vasto si era aperta con uno scontro tra il consigliere pentastellato Smargiassi e il Direttore Generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael. Il motivo, l’accesso negato nel reparto cardiologia del San Pio ai commissari della V commissione Sanità di Regione Abruzzo.. Un’accusa alla quale la Asl Lanciano Vasto Chieti, in serata, ha replicato con una nota nella quale si puntualizza che la visita all’Utic non è stata possibile “poiché si tratta di un reparto che ospita pazienti fragili e complessi, e per il quale la normativa vigente prevede misure restrittive di accesso al fine di ridurre al minimo i potenziali rischi per i ricoverati. La visita è stata infatti limitata alle aree interessate da lavori, che non ospitano pazienti. Nelle strutture aziendali entrano solo le persone che devono fruire di prestazioni sanitarie o che vi lavorano: l’accesso non è consentito agli stessi accompagnatori, a eccezione di minori, disabili, utenti fragili e non autosufficienti. 

Qualora i componenti della V Commissione avessero necessità di visitare le aree di degenza, ciò sarà possibile dando preventiva comunicazione in modo da consentire all’Azienda di adottare tutte le procedure previste per la protezione dei degenti”.

L’ospedale di Lanciano

Clima diverso al Renzetti di Lanciano per il quale, dopo la visita, è emersa la necessità di prendere in seria considerazione la realizzazione di un nuovo ospedale, anziché procedere a interventi riparatori sulla struttura esistente. Lo conferma il Vice Presidente della Commissione Sanità in quota M5S Francesco Taglieri: “Con Quaglieri, ci siamo concentrati sulla situazione strutturale del presidio – afferma Taglieri – e siamo arrivati alla comune conclusione che non ci siano margini per trovare una soluzione definitiva alle enormi problematiche presenti, e che l’unica possibilità sia quella di costruire un nuovo presidio, con finanziamenti che fanno riferimento all’articolo 20 sui fondi per l’edilizia sanitaria regionale. Il problema principale – continua Taglieri – riguarda l’assenza di collegamenti tra i blocchi delle varie specialistiche, tanto che personale e pazienti sono costretti a utilizzare percorsi esterni per spostarsi tra le varie zone dell’Ospedale, con tutte le enormi problematiche logistiche che ne conseguono. Questo è dovuto alla mancanza dei tragitti interrati, rimasti chiusi sia per la bonifica dell’amianto che per la non garantita sicurezza totale in caso di incendio, tale da non consentire ai vigili del fuoco di dare l’autorizzazione alla riapertura. Dal momento della chiusura di tali passaggi, la situazione è diventata impossibile da gestire da un punto di vista logistico, e non si vedono all’orizzonte soluzioni valide per superare, una volta per tutte, questi disagi. Per questo abbiamo condiviso, insieme al Presidente Quaglieri, la necessità di dare massima priorità alla soluzione di questa problematica che si ripercuote su tutto il territorio frentano. È urgente dare seguito il prima possibile alla realizzazione di una struttura completamente nuova. Mi auguro che anche la Giunta regionale e l’Assessore alla Sanità Verì riconoscano, una volta per tutte, la gravità della situazione e lavorino nella direzione giusta per intervenire senza perdere altro tempo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *