Covid, tornano a salire i casi in Abruzzo. 68 su 200 i migranti positivi ospitati in sei Cas della regione

In Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3474 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila.

Rispetto a ieri si registrano 39 nuovi casi.

22 pazienti (+2 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 1 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 167 (+35 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 472 pazienti deceduti (invariato rispetto a ieri); 2812 dimessi/guariti (+2 rispetto a ieri, di cui 10 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 2800 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 190, con un aumento di 37 unità rispetto a ieri.

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 134268 test.

Del totale dei casi positivi, 270 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+2 rispetto a ieri), 859 in provincia di Chieti (+1 rispetto a ieri), 1638 in provincia di Pescara (+3 rispetto a ieri), 643 in provincia di Teramo (+1 rispetto a ieri), 27 fuori regione e 37 per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza (+32 rispetto a ieri).

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità.

Ma oggi è stata la giornata in cui si è riunita in seduta straordinaria, a L’Aquila, la Commissione immigrazione della Regione, convocata dopo che 68 migranti sui 200 arrivati in Abruzzo lo scorso 1 agosto e alloggiati nelle strutture di 6 località della regione, sono risultati positivi al Covid 19. All’incontro i sindaci e gli aministratori dei centri dove sono ospitati i migranti e i positivi ai test eseguiti: per l’esattezza 16 a Gissi, in provincia di Chieti, 12 a Moscufo, in provincia di Pescara, 26 a Civitella del Tronto, in provincia di Teramo, e 4 all’Aquila. A questi vanno aggiunti 8 casi nei Cas marsicani di Civita d’Antino, e 2 in quelli di Canistro. A questi vanno aggiunti gli 8 trovati positivi a Pettorano sul Gizio, provincia dell’Aquila, il 26 luglio.

Le preoccupazioni maggiori sono legate al pericolo che dela diffusione del virus tra la popolazione. il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio ha annunciato d’aver chesto immediata disposizione all’Avvocatura regionale di dare seguito alla richiesta di presentare un esposto denuncia al fine di accertare le responsabilità di chi “sta mettendo in pericolo la salute dei cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *