Abruzzo, altri tre positivi al Covid

In Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3512 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila.

Rispetto a ieri si registrano 3 nuovi casi.

23 pazienti (-1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 1 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 195 (+1 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 472 pazienti deceduti (invariato rispetto a ieri); 2821 dimessi/guariti (+3 rispetto a ieri, di cui 11 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 2810 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 219 (invariato rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 136795 test.

Del totale dei casi positivi, 284 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila, 876 in provincia di Chieti, 1639 in provincia di Pescara, 679 in provincia di Teramo, 27 fuori regione e 7 per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Al netto dei riallineamenti sulle residenze, legati a 16 casi già conteggiati nei giorni scorsi e sui quali erano in corso verifiche sulla provenienza, i 3 positivi di oggi sono residenti in provincia di Chieti (2) e fuori regione (1).

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità.

PETTORANO SUL GIZIO, MIGRANTE SI ALLONTANA DA CAS

Un migrante tunisino, che era in obbligo di quartantena e ospite del centro di accoglienza di Pettorano sul Gizio insieme con altri 11 compagni, da ieri si è allontanato dalla struttura facendo perdere le sue tracce. A dare l’allarme è stato il personale del centro quando ha fatto l’appello per la colazione. La scomparsa è stata segnalata alla Prefettura dell’Aquila che si è attivata per le ricerche. La struttura di Pettorano sul Gizio era finita al centro dell’attenzione dopo che otto migranti erano risultati positivi subito dopo il loro arrivo il 15 luglio scorso e dopo il tentativo di fuga di altri tre ospiti, ripresi dalla Polizia qualche ora dopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *