Coronavitus Abruzzo: sale il numero dei contagi

In Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3545 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila.

Rispetto a ieri si registrano 13 nuovi casi.

23 pazienti (-1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 1 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 218 (+9 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 472 pazienti deceduti (invariato rispetto a ieri); 2831 dimessi/guariti (+5 rispetto a ieri, di cui 10 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 2821 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 242 (+8 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 139426 test.

Del totale dei casi positivi, 293 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+3 rispetto a ieri), 884 in provincia di Chieti (+3), 1648 in provincia di Pescara (+7), 689 in provincia di Teramo, 28 fuori regione e 3 per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità.

FOSSACESIA, NESSUN CASO DI COVID AL PLAYA BLANCO

“Sono tutti i negativi al Covid 19 i cinque dipendenti del Playa Blanco”

E’ quanto comunica il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, al quale sono stati comunicati gli esiti degli esami dei tamponi sui 5 lavoratori del locale, di Fossacesia Marina, presso due dei laboratori di riferimento regionale, cioè l’Istituto Zooprofilattico di Teramo e dall’Università di Chieti.

Rientrano quindi le preoccupazioni dei giorni scorsi, dopo che Patrizia Spadano, titolare del Playa Blanco, ritrovo tra i più frequentati della Marina e situato nella zona sud della riviera, aveva deciso di chiudere in via precauzionale la sua attività sulla base di analisi seriologiche eseguite in una struttura privata che, in un primo momento, avevano dato esito positivo. I controesami effettuati presso l’Università di Chieti e l’Istituto Zooprofilattico di Teramo, però, hanno escluso casi di contagio da Coronavirus. Per loro e per quanti hanno avuto relazioni con essi resta l’obbligo di quarantena.

“Per giorni ho seguito personalmente il caso – sottolinea il Sindaco Di Giuseppantonio -. Mi sono tenuto quotidianamente in strettissimo contatto con gli uffici competenti dell’Asl Lanciano-Vasto-Chieti anche per assumere ulteriori iniziative da aggiungere a quelle che, comunque, abbiamo messo in campo per la salvaguardia dei cittadini. Mi auguro vivamente che la buona notizia, pur in una situazione nazionale e regionale che negli ultimi giorni presenta ancora molti rischi, rassereni gli animi e faccia prevalere in tutti equilibrio e senso di responsabilità, indispensabili per affrontare l’emergenza che continua ad esserci. Il trand degli ultimi giorni parla in maniera chiara e descrive come il virus colpisca fasce d’età più giovani. Per questo continueremo a monitorare la situazione, aumenteremo la vigilanza ma è chiaro e indispensabile che otterremo risultati positivi nella lotta al virus con la collaborazione di tutti i cittadini, ai quale rivolto di nuovo l’appello di indossare la mascherina, mantenere le distanze ed evitare assembramenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *