Il capogruppo Allegrini, M5S, presenta mozione per intitolare una via al fossacesiano garibaldino Domenico Scrignoli

Il capogruppo del “Movimento 5 Stelle” di Fossacesia, Nicola Allegrini, ha presentato una mozione in Consiglio comunale per chiedere di intitolare una via al fossacesiano Domenico Scrignoli, volontario garibaldino nell’impresa dei Mille. Scrignoli, nato a Fossacesia nel 1837, fu uno dei pochissimi che dall’Italia centrale si unì alla schiera dei volontari diventando protagonista dell’epica spedizione garibaldina, dando la spinta decisiva alla formazione dell’Unità d’Italia. Lo storico Attilio Piccirilli, nel suo articolo “I Carbonari di Fossacesia”, pubblicato nel periodico “La Voce” nel 1992, così scriveva: «Erano 27 i fossacesiani militanti nella Carboneria. Avevano la loro “vendita”, il loro organigramma, i loro programmi e avevano sopratutto tanto coraggio. Da notare che tra gli iscritti c’erano persone di varia estrazione sociale, come proprietari di terre, sarti, falegnami, impiegati comunali e fabbri. C’era persino il parroco della chiesa di San Donato martire».

In quel periodo nacque quindi la decisione di Domenico Scrignoli di unirsi ai Mille di Giuseppe Garibaldi per cambiare con le armi il destino della nostra Nazione. Nelle pagine riservate dall’Archivio di Stato di Torino ai garibaldini scomparsi si legge che Domenico Scrignoli era figlio di Raffaele e Carolina Lista. Era alto 1 metro e 65 centimetri, capelli castani, sopracciglia castane, occhi castani, fronte regolare, mento regolare, viso regolare e, inoltre, si apprende che partì a 23 anni verso la Sicilia per arruolarsi il primo agosto come volontario garibaldino nell’Esercito dell’Italia Meridionale, Divisione 15ª, Brigata II Eber, Reggimento 2° Musica. Il coraggioso sergente trombettiere partecipò alle gesta eroiche della sua Brigata conducendo una squadra di una trentina di soldati. Le vicende della 15ª Divisione, di cui il sergente Domenico Scrignoli faceva parte, sono narrate anche nel libro “Storia della 15ª divisione nella campagna del 1860 in Sicilia e a Napoli”, pubblicato a Firenze nel 1876 e scritto da Carlo Pecorini Manzoni.

Il consigliere Allegrini chiede quindi al sindaco e alla Giunta di individuare nel territorio comunale una strada da intitolare al fossacesiano Domenico Scrignoli, volontario garibaldino nell’impresa dei Mille, quale esempio di coraggio e valore nel difendere i principi fondamentali della libertà e dell’unità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *