Covid, Febbo annuncia l’erogazione di contributi alle prime 85 aziende 

“Inviate a pagamento le prime 85 imprese che hanno partecipato all’avviso per contributi a fondo perduto pubblicato dalla Regione Abruzzo a favore delle attività economiche ed altri servizi per contrastare gli effetti della grave crisi economica derivante dall’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

A comunicarlo è l’assessore regionale alle Attività Produttive e Turismo Mauro Febbo che sottolinea come: “in questi mesi gli uffici del mio Dipartimento non hanno mai smesso di lavorare per arrivare a determinare una graduatoria e pubblicare oggi un primo elenco di beneficiari. Si fa presente come la pubblicazione della graduatoria sul BURAT è stata voluta ai fini di accelerare e sburocratizzare le farragginose procedure comunitarie ed ha valore di notifica per i beneficiari, a tutti gli effetti di legge, senza necessità di alcuna comunicazione scritta tramite PEC da parte del Servizio competente né, tantomeno, alcuna conferma da parte dei beneficiari stessi della volontà di accettare il contributo, e determina il diritto alla erogazione con le modalità previste dall’Avviso. Ricordo l’alta numerosità delle istanze pervenute durante il periodo di apertura del bando a ridosso del lockdown, e precisamente 46.055 domande per un totale di contributo richiesto pari ad € 57.686.828,76. Questo bando è una risposta concreta della Giunta Marsilio alle migliaia e migliaia di imprese e lavoratori autonomi per ripartire subito dopo l’emergenza Covid. Infatti da lunedì inizia un flusso continuo di pubblicazioni ed erogazioni del contributo, concordato tra  Dipartimento e il servizio di Tesoriera,  che dovrebbe portare nel giro di 15/18 giorni al pagamento complessivo di questa  prima graduatoria. Contestualmente – conclude Febbo –  si sta lavorando per la definizione e assegnazione delle ulteriori risorse di circa 38 milioni di euro necessarie per finanziare le circa 29.000 richieste di contributo arrivate”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *