Agostino Ziino, il musicologo di fama internazionale che trascorre le sue vacanze a San Vito

È un musicologo di fama internazionale e da tantissimi anni ha scelto di trascorrere gran parte delle sue vacanze estive, insieme alla propria famiglia, nella sua bella dimora situata nel centro storico di San Vito Chietino. Stiamo parlando di Agostino Ziino, grande ricercatore e critico musicale particolarmente esperto in storia della musica medievale e rinascimentale. Tra l’altro ha promosso importanti eventi musicali dentro e fuori l’Ateneo romano.

Il prof. Ziino è stimato a tal punto da essere stato omaggiato nel 2003 con una corposa pubblicazione di ben 1597 pagine, composta da due tomi, dove sono stati pubblicati 77 saggi curati da musicologi e allievi, in occasione del suo 65° compleanno. In quella circostanza, tra gli altri importanti messaggi di stima da parte di colleghi e amici, Ziino ricevette anche le congratulazioni del compianto maestro Ennio Morricone. Figlio del direttore d’orchestra Ottavio, Agostino Ziino è stato presidente della Società Italiana di Musicologia dal 1988 al 1994, dell’Orchestra di Roma e del Lazio e dell’Istituto Italiano per la Storia della Musica. Nel 1962 si è laureato presso l’Università degli Studi di Roma e l’anno successivo ha insegnato storia della musica presso il Conservatorio di Perugia. Libero docente dal 1967, ha insegnato Storia della musica medievale presso le Università di Siena, di Messina, di Napoli e, dal 1981 al 1995, è stato professore ordinario di storia della musica presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Padova. È stato altresì assistente ordinario di Paleografia e Filologia musicale presso l’Università degli Studi di Pavia. Fino al 2010, anno in cui è andato in pensione, è stato professore di Storia della musica nel corso di laurea triennale in “Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo” e nel corso di laurea specialistica e magistrale in “Musicologia e Beni Musicali” presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, dove è professore emerito. I suoi studi musicologici si sono rivolti in particolar modo alla musica antica e alla Lauda, sulle quali ha pubblicato saggi, monografie ed edizioni critiche. Ha fatto parte del Consiglio direttivo di riviste quali “Acta Musicologica” e “Studi Musicali” ed è stato altresì redattore della “Nuova Rivista Musicale Italiana”.

Nel 2000 l’Accademia dei Lincei gli ha conferito il Premio Feltrinelli per la Storia della musica. Attualmente è accademico effettivo dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Ha al suo attivo oltre cento pubblicazioni tra saggi e libri di musicologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *